Home Cronaca Barbera e birra nel sottopasso: la taz raccontata da “quello che è...

Barbera e birra nel sottopasso: la taz raccontata da “quello che è rimasto”

1272
10

SARONNO – Sabato sera gli anarchici del centro sociale Telos hanno organizzato una taz, occupazione temporanea nel sottopassaggio pedonale che “corre” sotto il cavalcavia di via Volonterio. La location, assolutamente inedita è stata annunciata intorno alle 20 e la festa con tanto di musica è iniziata intorno alle 22 proseguendo fino alle 4 del mattino.

Ieri mattina la polizia locale ha effettuato un sopralluogo. Hanno trovato diversi sacchi pieni di spazzatura, dai bicchieri ai cartoni per la pizza, fino a bottiglie di birra e barbera.

Tante le chiamate dei residenti a polizia locale e carabinieri per la musica che è proseguita fino a notte fonda. Le forze dell’ordine hanno comunque presidiato l’intera zona e il centro storico. Non si sono registrati altri blitz di scritte come quello che ha seguito l’ultima taz realizzata nel sottopassaggio di piazza dei Mercanti la sera della vigilia di Natale.

(foto: quanto rimasto della festa nel sottopassaggio prima del passaggio degli addetti di Econord)

15012018

10 COMMENTI

  1. La pubblica sicurezza ha assistito senza intervenenire ad un concerto rock abusivo sabato sera fino alle quattro di notte.
    Econord ha pulito subito domenica mattina i rimasugli di quanto sopra (suppongo un turno di lavoro extra)
    Il cittadino semplice se lo sogna un tale rispetto da parte delle ‘istituzioni’
    Vergogna!

    • caro anonimo mi trovo pienamente d’accordo con lei, e aggiungo la completa assenza delle istituzioni locali

  2. Il costo della pulizia del sottopasso da addebitare ai telos o costringerli a pulire loro stessi .
    Troppi costi alla comunità x questi debosciati.

  3. Dove passano lasciano sempre i loro segni o imbrattature o sporcizia e le forze dell’ordine continuano a non intervenire

  4. Gli anarchici del Telos…anarchici?!? Hahahaha, mi ci faccia il piacere…anarchici.

  5. ma che alla fine di tutto non ci sia un business gestito??..Concerti con obolo senza scontrino ne siae o altro… vogliono un posto in comodato cosi da non pagare nulla e poi quelli che lo gestiranno si garantiranno anni di denaro esentasse… vitto, alloggio, palestra, drink, concerti a pagamento per i fruitori…..senza pagare luce acqua o altro…. riflettete perchè rivogliono uno spazio a loro garantito… money..pecunia…o chiamatelo come volete… 4 disgraziati che arricchiscono chi ne sta a capo…

Comments are closed.