SARONNO – Ancora problemi per l’aiuola semovente di corso Italia: ieri mattina gli operai hanno fatto non poca fatica a chiuderla dopo l’apertura per il passaggio del corteo di Sant’Antonio.

Dal Comune assicurano però che si tratta dell’ultima impresa titanica: l’azienda che ha realizzato l’intervento provvederà alle necessarie riparazioni nei prossimi giorni.

Ma facciamo un passo indietro. L’aiuola è stata posizionata nell’aprile scorso con l’obiettivo di risolvere il problema dell’apertura di corso Italia in occasione di cortei e sfilate. Tra via Carcano e corso Italia erano, in precedenza, posizionati dei paletti parapedoni che in occasione delle diverse iniziative dovevano essere sfilati da una squadra di operai. Si è pensato che l’aiuola contribuisse a migliorare l’estetica della zona e che potesse garantire un apertura e una chiusura più semplice e rapida.

Ad aprile sono arrivate le fioriere con tanto di logo della città ma fin dalla prima volta l’apertura non è stata affatto agevole. Ci erano volute diverse ore e gli sforzi di diversi operai per aprire i due lati della fioriera proprio come ieri mattina.

“Ovviamente non abbiamo pagato l’ultima rata dell’intervento perchè l’aiuola non è ancora funzionante – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Dario Lonardoni – l’azienda voleva realizzare la manutenzione prima di Natale ma abbiamo preferito rinviare per garantire il decoro urbano durante le feste. Nelle prossime settimane, comunque, il problema verrà definitivamente affrontato”.

 

7 COMMENTI

  1. Mi congratulo con il mio collega Ing.Lonardoni! 1000 aiuole immobili …ahaha

  2. Sara, la prossima volta farai anche un articolo per segnalare che cigola la porta del bagno?

  3. Aiuola mobile inutile, andavano benissimo i paletti come nel resto del mondo. E tutti sanno che ciò che non c’è non si rompe.

  4. L’aiuola è bellissima da vedere, gli operai possono benissimo fare un po’ di fatica, tanto non va aperta e chiusa venti volte al giorno!

Comments are closed.