Home Cislago “Dimissioni del presidente di Pedemontana, un brutto segnale”

“Dimissioni del presidente di Pedemontana, un brutto segnale”

508
7

CISLAGO – “Le dimissioni di Federico D’Andrea dal ruolo di presidente dell’autostrada Pedemontana non sono affatto un buon segno e destabilizzano le vicende di una società già fortemente soggetta a turbolenze di vario genere”. Lo afferma Samuele Astuti, segretario provinciale del Partito democratico di Varese.

Prosegue Astuti: “La mia preoccupazione maggiore è rivolta ai Comuni coinvolti, che vedono a rischio la possibilità della realizzazione delle opere di compensazione, inizialmente previste nel piano generale. Ovviamente, i lavori vengono ulteriormente ritardati e la conclusione stessa dell’infrastruttura è messa in serio dubbio. In tutta questa vicenda noto un grande assente: Regione Lombardia, che non ha saputo gestire la situazione rispetto ad un’opera infrastrutturale tanto attesa e sponsorizzata”. Fra i Comuni interessati alle opere di Pedemontana, c’è quello di Cislago, l’autostrada passa proprio in periferia. Altra opera connessa a Pedemontana, ma già completata e inaugurata, è quella della tangenzialina fra Saronno, Ceriano Laghetto e Rovello Porro.

(foto: Samuele Astuti del Pd varesino)

20012018

7 COMMENTI

  1. Diamo informazioni giuste….la pedemontana non fallirà e verrà finita era scritto su tutti i quotidiniani…..

  2. Aspettiamo qualche mese, tutto rimandato a dopo le elezioni, è vero che le banche hanno finanziato la continuità dell’opera ma penso che vorranno garanzie, dopo i 5 miliardi di Euro già spesi per una strada deserta…….

Comments are closed.