LAZZATE – “Leggo con stupore e preoccupazioni le cronache della politica vimercatese, dove ambulanti e commercianti sono preoccupati per la minaccia che lo storico mercato comunale di piazza Castellana possa traslocare”. Lo afferma Andrea Monti, assessore a Lazzate e candidato al consiglio regionale.

I mercati comunali, a maggior ragione se vantano tradizioni secolari, trovano la loro naturale collocazione nei centri storici dei nostri borghi. Ciò permette loro di svolgere diverse funzioni, che vanno ben oltre la semplice possibilità di commercio data agli ambulanti. Permettono a molti utenti, per lo più anziani, magari impossibilitati a coprire lunghi percorsi in automobile, di poter accedere ad una offerta ampia di beni senza doversi recare nei soliti ipermercati centri commerciali. Donano vitalità, presenze e affari garantiti anche ai commercianti stanziali, negozi in genere e soprattutto bar, che godono dell’arrivo di migliaia di utenti. A Lazzate abbiamo vissuta un’esperienza molto positiva, in cui come amministrazione leghista abbiamo fortemente voluto e creduto nello spostamento in centro del mercato comunale. Certo, questa scelta non è mai indolore, un mercato comunale tra le vie del centro comporta disagi inevitabili agli abitanti, qualche problema e grattacapo in più nella gestione. Lo sappiamo, per questo siamo costantemente in contatto con tutti i cittadini per cercare di trovare soluzioni che possano soddisfare tutti. Ma siamo consapevoli, e siamo riusciti a convincere di questo anche i residenti, che l’alternativa sarebbe sicuramente peggiore. Un mercato piazzato fuori dalla città, magari in un anonimo e isolato parcheggio, sarebbe una sconfitta per tutti e rischierebbe di portare desolazione e degrado in centro, di cui poi sarebbero vittime gli stessi cittadini. Offro al sindaco di Vimercate, Francesco Sartini, la ricetta Lazzate, capirebbe la differenza tra gli slogan grillini e la buona amministrazione.

09022018

4 COMMENTI

Comments are closed.