UBOLDO – “Cinque carabinieri feriti. Uno accerchiato e preso a calci dai manifestanti. (Fonte TgCom) Ora che gli istinti antifascisti sono stati espressi in questo modo facciamo i conti. Le manifestazioni antifasciste sono state fatte per un matto che si è messo a sparare”

Inizia così l’ultimo intervento condiviso dal sindaco Lorenzo Guzzetti sulla propria pagina Facebook.

Io in 36 anni che vivo a Varese, patria della Lega, non è mai accaduto. Ho amici e nemici leghisti, chi più e chi meno “estremo” ma mai nessuno di loro ha forse pensato di sparare. In 36 anni che vivo a Varese ho vissuto e vivo una settimana si è l’altra pure l’odioso terrorismo di piazza dei centri sociali in nome dell’antifascismo.

Dopo tutto questo il matto era e resta un matto invasato in galera. E non sarò fascista se constato che sono stati fermati dei nigeriani perché presumibilmente hanno violentato una ragazza, l’hanno uccisa e poi l’hanno macellata e scarnificata come voi fate col pollo del supermercato.

Perché non sono fascista a dirlo neanche razzista. Constato la realtà.
Perché se mi chiedete se i nigeriani hanno la pelle scura vi dirò che non è un problema di pelle ma si, hanno la pelle scura. E non sono razzista nè fascista nel dirlo.
Sono semplicemente uno che vede.

A farne le spese sono sempre gli uomini in divisa che devono star dietro a questa massa che in nome “dell’antifa” ne combinano di ogni invece di essere presi rigorosamente a calci in culo. E sinceramente temo di più loro che un invasato come Traini.

Il vero fascismo oggi in Italia è l’antifascismo.

La mia solidarietà massima e sincera a tutte le nostre forze dell’ordine ormai da anni abbandonati da una politica incapace.
Di destra e di sinistra”

(foto archivio)

11022018

6 COMMENTI

  1. Citare Pasolini senza averne coscienza é il gioco sporco di chi è al potere.a volte é meglio tacere,le sue parole fanno male.sta difendendo uno che poteva fare una strage, si vergogni…il fascismo é un crimine .

  2. La mia domanda è: ma quando torneranno in politica le persone con del sale in zucca? fino a quando dovremo sopportare i filosofi da facebook?

  3. Di solito sono d’accordo con i post di Guzzetti, stavolta no, poteva dire che la violenza, da qualsiasi parte provenga, è da condannare, sempre.
    Fare distinzioni, di qualsiasi genere, può giustificare certi comportamenti e non credo che questo sia l’intento del Sindaco, almeno lo spero.

  4. Povero ragazzo, le manie di grandezza lo spingono a parlare sempre anche quando spesso non ha nulla da dire. O quando, peggio, deve dire eresie come quelle che ha appena detto sull’antifascismo.

Comments are closed.