Fagioli annuncia l’ingresso di Forza Italia in maggioranza

513
6

SARONNO – Il sindaco Alessandro Fagioli ha annunciato questa sera, in una conferenza stampa congiunta organizzata nella nuova sede di Forza Italia di via Milano, l’ingresso degli azzurri nella coalizione di centrodestra che guida la città.

“Non dimenticando che il 60% ottenuto al ballottaggio del 2015 tiene conto di un elettorato di centrodestra ampio non soltanto riconducibile alla coalizione che mi ha sostenuto al primo turno ma anche a quelli di Saronno al Centro e di Forza Italia – ha esordito il sindaco – Dopo l’appello pubblico che ho fatto di recente con piacere le segreterie cittadine di centrodestra si sono trovate si sono confrontate ed hanno fatto le proprie analisi. Siamo arrivati questa sera al dunque: da questo momento Forza Italia passa ufficialmente a sostenere la maggioranza e l’Amministrazione comunale da me presieduta”.

Dopo l’annuncio il primo cittadino, seduto accanto ai segretari cittadini Claudio Sala (Ln), Paolo Strano (Sac), Agostino De Marco (Fi) ed Ernesto Credendino (FdI): “Credo sia un passaggio importante di responsabilità da parte di tutte le segreterie politiche di centrodestra per dare una risposta alle esigenze di un elettorato che vuol vedere cambiare complessivamente il Paese e confermare la spinta propulsiva alla guida della Regione. Per Saronno significa trovare, dopo tanti anni, una compattezza che non si era mai trovata prima”.

E conclude: “E’ un atto politico importante per la nostra città e, anche se lo sto comunicando io come primo cittadino e sindaco di tutti, essendo sostenuto da un elettorato di centrodestra non posso che ringraziare le segreterie che mi hanno concesso di dare comunicazione per primo di questo avvenimento”.

Tra i presenti il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli, lo storico militate leghista Elio Fagioli, il neo consigliere comunale Simona Papaluca e diversi esponenti di Sac. Assenti invece Flavio Armanini (Domà Nunch) e Dario Lucano (Federalisti) “per motivi di lavoro” come spiegato dal segretario del Carroccio Claudio Sala. Per quanto riguarda l’altra lista civica della coalizione, Saronno Protagonista, è stato il sindaco a spiegare l’assenza del portavoce: “Ho chiesto all’assessore Maria Elena Pellicciotta di fornire un nuovo interlocutore chiedendo al precedente, visto la vicenda della Sessa, di fare un passo indietro”.

13022018

6 COMMENTI

  1. Salvini ordina e Fagioli esegue mal volentieri ma il 4 marzo si avvicina e FI, Lega e FdI devono fingere fino al 5 marzo di essere uniti.
    Quindi il Banfi ce lo teniamo sul groppone fino a fine legislatura e viene sacrificata la Pellicciotta per mettere al suo posto un Palazzinaro.
    Bella questa.

  2. L’unica forma di politica adottata da questi “nobili statisti” e’ la gestione della poltrona. Se ne renderanno conto il giorno dopo le comunali del 2019 cosa ne pensano i cittadini…

    • Bla bla bla.
      Le elezioni amministrative si svolgeranno ordinariamente nel 2020, salvo clamorosi commissariamenti.

  3. La minestra riscaldata non diventa mai digeribile se non con un efficace digestivo di cui gli attori avranno fatto buon uso per ingoiare le schermaglie reciproche vissute nella recente campagna elettorale. L’elettorato saronnese è consapevole dei tentennamenti del Sindaco leghista e del rispetto alle imposizioni ricevute.

  4. Quindi chi salta in giunta?
    FI deve avere un rappresentante nell’amministrazione cittadina quindi mi sa che qualcuno tra qualche giorno potrà dedicarsi maggiormente al “lavoro”.
    Ciao ciao civiche.

Comments are closed.