SARONNO – Nessun’offerta per l’ex Isotta Fraschini: ieri mattina Busto Arsizio l’asta pubblica per l’area dismessa alle porte del centro storico della città è andata deserta.

Alle 10,45 era prevista l’apertura delle buste ma non ne sono arrivate. La base d’asta era di 8,8 milioni di euro con un offerta minima di 6,6 milioni. Somme già ridotte del 20% rispetto alla prima asta andata deserta nel settembre scorso. Anche ieri nessuno si è fatto avanti e così si terrà un nuovo esperimento d’asta con prezzo base di 7,04 milioni di euro l’offerta minima di 5,28 milioni di euro.

Unici presenti, oltre la stampa, i delegati di “Obiettivo Isotta” il gruppo di cittadini che, tramite una pagina Facebook, sta seguendo l’evoluzione del recupero di una delle zone industriali inutilizzate più grandi della città su cui si sono accesi i riflettori la scorsa estate.

A dar fuoco alle polveri non tanto l’avvio delle procedure per l’asta ma anche la sentenza del Tar che a giugno ha eliminato il divieto di realizzazione di centri commerciali. Una scelta che il Comune guidato dal sindaco Alessandro Fagioli ha deciso di non riproporre.

(foto archivio)

14022018

3 COMMENTI

  1. toh chi l’avrebbe mai detto…. possono direttamente abbassare il prezzo altre 3 o 4 volte tanto anche le prossime aste andranno deserte

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome