SARONNO – Silighini va in piazza per raccogliere firme “contro” il sindaco Alessandro Fagioli: “Obiettivo è di chiedere le dimissioni immediate del sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli, in quanto a nostro avviso ha dimostrato e dimostra quotidianamente di non avere le risposte e soluzioni necessarie per risolvere le problematiche cittadine” sbotta Luciano Silighini Garagnani del movimento “L’Italia che verrà”.

Continua Silighini, che elenca tutti i “mali” di Saronno: “Scuole che cadono a pezzi nonostante i proclami inerenti fondi stanziati, centri sociali che pascolano liberamente nelle vie cittadine distruggendo vetrine e imbrattando muri e costringendo i commercianti a serrate, orde di balordi accampati ovunque, inesistenza di iniziative atte a rilanciare il centro cittadino e le periferie, parchi cittadini ridotti a latrine, iniziando dal Parco del Lura in totale abbandono. Invitiamo i cittadini venerdì 16 dalle 16.30 in piazza Volontari del sangue per chiedere alla giunta “Lega Salvini” di andare a casa! Si torni a votare e si dia a Saronno un governo capace e efficiente! Fagioli dimettiti!”

16022018

5 COMMENTI

  1. A Carnevale ogni scherzo vale.
    Secondo quale norma una raccolta firme dovrebbe condurre alle dimissioni del sindaco?

  2. Spero che venga fermato, non ha idea di come si gestisca un Comune grosso come quello di Saronno, protestare è facile, e fare che è difficile, parla lui che con il Saronno doveva fare faville, poi il risultato è stato quello che tutti sapete. Non è possibile vedere una cosa simile, non ha senso, non è normale.

Comments are closed.