SARONNO – Scontro diretto per il terzo posto e derby d’alta quota al PalaRonchi di Saronno, tra i padroni di casa della iMO Robur Basket e la Virtus Cermenate, squadre pressoché appaiate in classifica. Cominciano fortissimo i padroni di casa che con Leva, Cacciani e Gurioli vanno sull’8-0 prima di subire il primo canestro della partita da Scuratti. La sfida sotto i tabelloni fra i due lunghi, l’ex Iseo oggi a Cermenate e Politi di Saronno, è uno dei duelli più accesi, ma Saronno è brava soprattutto a far uscire il pallone dal pitturato regalando tante conclusioni semplici a Gurioli che infatti scollina la doppia cifra già nei primi dieci minuti; per lui alla fine saranno 19 punti in 8 tiri e appena 22 minuti di utilizzo. La iMO di coach Bianchi va subito in controllo e arriva anche sul +19 (26-7 dell’8′ con la bomba di Novati). La Virtus di coach Grassi prova a scuotersi con l’entrata di Ballarate e Villa, che segnano due triple fondamentali, e Bianchi che mette un libero dopo la recuperata a fine quarto per il 28-17. L’inerzia però non si sposta ed il controllo della partita rimane a Saronno che mantiene fino all’intervallo un margine di vantaggio in doppia cifra, sfruttando anche le solite grandi percentuali ai liberi di Politi (14+8 con 12/13 a cronometro fermo). Dopo la ripresa la musica non cambia, anzi Saronno, con Mariani che segna nel terzo parziale 7 dei suoi 11 punti totali, addirittura allunga sul +20 al 30′ (69-49). A Cermenate non resta che provare ad alzare l’intensità e lo fa con Ballarate che firma un paio di recuperi ed il 7-0 di parziale per aprire gli ultimi dieci minuti. L’aggressività però porta falli (e anche qualche guaio con gli arbitri) e la Robur dalla lunetta è glaciale (30/39 di squadra) chiudendo di fatto il match con largo anticipo. Punteggio al 40′: 82-60. Nel finale gloria anche per Andrea Pigliafreddo (classe 2001) che realizza un punto dalla lunetta. Ottima vittoria per Saronno che mette in casella altri due punti da portarsi dietro nella poule promozione e fa un deciso passo in avanti verso il terzo posto finale, che garantirebbe un miglior calendario nella seconda fase del campionato. Terzo posto da confermare sabato prossimo nell’ultima di stagione regolare ad Erba. Per Cermenate, comunque già qualificata ai playoff, invece il campionato si chiuderà con l’ospitata casalinga di Nerviano.