BUSTO ARSIZIO – Va avanti l’iter giudiziario per le morti sospette in corsia al pronto soccorso dell’ospedale di Saronno: l’altro giorno il pubblico ministero Maria Cristina Ria del tribunale di Busto Arsizio ha chiesto la condanna di due dei medici che facevano parte della commissione nominata dalla direzione sanitaria per valutare l’operato del medico “veterano” del reparto, Leonardo Cazzaniga. I suoi due colleghi sono accusati di favoreggiamento e omessa denuncia: per uno dei componenti della commissione, che era stata chiamata a stabilire se l’operato di Cazzaniga fosse stato o meno corretto, è stata chiesta al giudice una pena a due anni ed otto mesi di carcere, per l’altro a due ani di reclusione.

Cazzaniga è accusato di avere procurato, nel corso del tempo, la morte di diversi pazienti: la sua posizione rimane al vaglio.

(foto archivio: i carabinieri all’ospedale di Saronno con Leonardo Cazzaniga, al centro in rosso, il giorno dell’arresto del medico)

21022018

3 COMMENTI

  1. I nomi, quello è il vero interesse!
    Panem et circensem…l’unica cosa che tiene occupate le masse…

Comments are closed.