SARONNO – Uno spicchio di centro storico sta cambiando volto, all’ex Corte Vago in questi giorni sono entrate in azione le ruspe, e c’è voluto poco: buona parte del vecchio cortile con le case a ringhiera di una volta è ormai sparito, alle spalle della recinzione ci sono ancora i detriti che saranno progressivamente portati via.

Ci si trova all’angolo fra piazza Aviatori d’Italia e via San Cristoforo: alcuni mesi fa l’Amministrazione comunale aveva dato il via libera al piano di recupero, in questo caso si tratta fondamentalmente di una ricostruzione ex novo, perchè le vetuste abitazioni e relativi negozi erano ormai irrecuperabili, decisamente troppo degradati. Sorgerà una nuova palazzina con un portico, e intanto il cantiere non manca di suscitare la curiosità da parte di chi passa da quelle parti o ci va apposta per seguire passo dopo passo l’evolversi dei lavori. Contrari al progetto ex Corte Vago si erano detti l’associazione Attac ed anche  Luciano Silighini Garagnani de “L’Italia che verrà”.

(foto: l’area di cantiere di piazza Aviatori d’Italia ed il progetto della nuova ex Corte Vago)

22022018

4 COMMENTI

  1. In effetti l’edificio era (stato lasciato) in stato pietoso… di certo è una bella volumetria in centro ma ci sta… Saronno è un centro vivo anche perché ci abitano molte persone. Qualche dubbio sulla qualità architettonica… i render di progetto in Italia non c’entrano mai con quel che viene fuori alla fine

  2. Bene…mi piace il nuovo edificio…non si deve rimpiangere un passato..non si deve aver paura del Rinnovamento,.Ad opera finita sarà un bel nuovo angolo di Saronno..ci voleva…

Comments are closed.