SARONNO – Pattuglie in stazione, in viale Rimembranze, alle porte del centro storico e nelle zone residenziali tra la Cassina Ferrara, il quartiere Prealpi e il rione Matteotti.

Ieri sera non è sfuggita ai saronnesi la massiccia presenza di uomini e mezzi della compagnia di carabinieri guidata dal capitano Pietro Laghezza per le vie cittadine.

E’ stato infatti eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio. Sono stati impiegati 18 militari a bordo di autovetture di servizio che hanno presidiato le zone critiche ed effettuato perlustrazioni nelle vie periferiche per prevenire i furti.

Nei guai un 26enne, residente a Gorla Minore è stato invece riconosciuto dalle telecamere di un’abitazione visionate dai carabinieri della stazione di Cislago mentre tentava un furto in un appartamento. Sarà deferito alla Procura di Busto Arsizio.

I controlli hanno interessato anche la zona della stazione ferroviaria dove sono state identificate e controllate numerose persone, tra cui diversi stranieri. Ma non solo: sono stati effettuati posti di controllo negli snodi principali d’accesso alla città, in cui oltre a verificare la regolarità dei documenti di guida e circolazione stradale, è stato richiesto ai conducenti, ai sensi della normativa vigente, di aprire vani e portabagagli per ispezionare il veicolo e accertare l’eventuale presenza di oggetti o grimaldelli atti allo scasso.

Durante il servizio sono state denunciate una donna 46enne di Saronno e un 47enne residente in Gerenzano per guida in stato di ebbrezza.

Nel complesso dell’operazione sono stati identificati e controllati 85 soggetti. All’attività congiunta hanno partecipato, oltre ai militari della Stazione di Saronno e del Nucleo Operativo e Radiomobile, anche quelli delle Stazioni di Caronno Pertusella, Cislago, Gorla Minore e Uboldo, tutti concentrati per l’occasione su questo territorio cittadino.

(foto archivio)

17032018

1 COMMENTO

Comments are closed.