SARONNO – Sfilata nel foyer del teatro di Saronno: Milena Tortorelli presenta “Opere da indossare”. Dalla creatività dell’artista Milena Tortorelli nasce l’idea di trasferire le sue opere d’arte su capi d’abbigliamento realizzando così “Opere da indossare”: ponci e foulard in seta 100 per cento.

Alcune delle nostre maschere, insieme ad altre ragazze, avranno la possibilità di provare l’emozione d’indossare arte, sfilando su una vera e propria passerella allestita per l’occasione nel foyer del teatro. L’evento si terrà sabato 24 marzo, alle 18 nel foyer del teatro “Giuditta Pasta” di via I maggio a Saronno. Saranno presenti l’artista Milena Tortorelli e il critico Vittorio Raschetti. L’organizzazione è stata possibile grazie a Fondazione Cariplo e a più partner. Tutti i gioielli che indosseranno le modelle saranno offerti da “Gioie con Grazie”; calzature e accessori da Depatù; trucco e parrucco saranno invece a cura di Ial Saronno. Al termine della sfilata sarà possibile gustare l’aperitivo di Galli a Teatro, chiacchierando con l’artista e ammirando le sue opere.

L’artista: Milena Tortorelli nasce a Como il 17 giugno del 1967 e inizia a confrontarsi con la sua identità artistica e creativa dai tempi del Liceo artistico che sceglie e frequenta a Como. Successivamente, nel 1992, si laurea in Architettura e prosegue il suo percorso da architetto collaborando con diversi importanti studi di Milano e Como. Solo nella seconda metà degli anni ’90 si rende conto di quanto l’architettura non soddisfi a pieno il suo estro creativo. Pertanto, prima autonomamente, e in seguito affiancandosi a diversi Maestri, indaga la pittura, sia in acrilico sia a olio, con una spiccata passione a volte per i mezzi toni altre volte per i cromatismi decisi. Si appassiona con tenacia e ossessione al volto dell’individuo quale scrigno dell’esistenza e dell’essere. L’espressione pittorica e il disegno divengono mezzo di espressione interiore. Attualmente vive e lavora a Saronno. Maggiori info sul suo sito www.mylent.it.

19032018

1 COMMENTO

Comments are closed.