SARONNO – Allenamenti in piscina, incontri con le scuole, approfondimenti e momenti conviviali: per un weekend Saronno ha ospitato il raduno tecnico delle squadre nazionali di Nuoto C21 e Open riservato alla disciplina del nuoto della Fisdir.

E’ stato organizzato nell’ambito del progetto “TuffiAmoci” finanziato dalla Fondazione Vodafone volto a diffondere la pratica del nuoto a livello promozionale e agonistico tra i ragazzi con disabilità in un contesto integrato. Il raduno si è tenuto da venerdì 16 a domenica 18 marzo con tanti appuntamenti come l’incontro con gli studenti al liceo Legnani, il convegno in Villa Gianetti e gli allenamenti nell’impianto di via Miola.

“Innanzitutto – spiega referente tecnico nazionale Marco Peciarolo – è necessario ringraziare la Fondazione Vodafone che attraverso il finanziamento del progetto Tuffiamoci ci ha garantito la possibilità di svolgere questo importante raduno, occasione di confronto, relazione e valutazione degli atleti, anche in previsione dei prossimi appuntamenti internazionali cui saremo chiamati a rispondere nei prossimi mesi. Ringrazio anche il Comune di Saronno, la Rari Nantes e la Saronno Servizi SSD per il grande sforzo organizzativo”.

A dare il benvenuto ai relatori del convegno e a salutare gli atleti in piscina l’assessore allo Sport Gianpietro Guaglianone: “Un plauso è doveroso ma non basta per ringraziare la Rari Nantes e quanti si sono spesi per questo appuntamento. L’organizzazione è stata perfetta e la nazionale Fisdir non ha solo nuotato nell’impianto di Saronno ma ha fatto vivere, per un weekend, la città di tutti i suoi valori trasmettendo energia, entusiasmo e passione per lo sport agli studenti saronnesi”.

20032018