SARONNO – Obbligo vaccinale, Ats Insubria ha completato la raccolta dati per la compilazione degli elenchi relativi al numero di alunni segnalati dalle scuole, in quanto non hanno prodotto la documentazione così come richiesta ai sensi della vigente legge relativa all’obbligo vaccinale. Nei prossimi giorni i Centri vaccinali procederanno con la verifica di ogni singola situazione per accertare che non ci siano stati errori o dimenticanze, oppure, diversamente, che l’inadempienza sia effettiva e corrisponda quindi a una precisa volontà di non vaccinare i bambini o ragazzi. Al temine di queste verifiche, si potrà effettivamente dichiarare l’inadempienza all’obbligo vaccinale.

Ats Insubria può già affermare che “da un primo controllo a campione alcuni nominativi segnalati dalle scuole corrispondono a bambini o ragazzi che, di fatto, risultano in regola con le vaccinazioni, pur non avendo prodotto alla scuola la documentazione nei termini previsti”. Ats è l’Agenzia di tutela della salute dell’Insubria che comprende le ex Als di Varese e Como, con competenze sul Saronnese.

26032018

1 COMMENTO

Comments are closed.