GERENZANO – CISLAGO Anche i comune del Saronnese rilanciano l’appello dell’Amministrazione comunale di Rescaldina a sostegno delle 12 famiglie rimaste “senza casa, senza vestiti, senza auto” in seguito al crollo della palazzina in via Brianza.

Il sindaco Michele Cattaneo ha chiesto a “imprese commerciali, industriali e artigiane” un aiuto per tecnici della progettazioni, mobili, biancheria, vestiti, buoni acquisto e offerte economiche.

“E’ un’emergenza senza precedenti per il Comune – spiega nella missiva Cattaneo – che cerca soluzioni abitative che possano diventare stabili per alcuni mesi e che per qualcuno possano anche diventare definitive. La nostra ricerca si è indirizzata soprattutto verso appartamenti ammobiliati ma il mercato non ne offre a sufficienza. Ci troviamo quindi in tempi brevissimi a dovere arredare case e a doverle riempire di tutto quello che può servire ad una famiglia”.

Per chi fosse interessato a dare il proprio contributo è possibile rivolgersi direttamente all’Amministrazione comunale.

(un’immagine della mattina del crollo con la presenza dei soccorritori tra cui i pompieri di Saronno)

08042018

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome