SARONNO / VARESE – Resta sempre attuale il fenomeno delle truffe agli anziani, nonostante le numerose iniziative di informazione rivolte alle categorie più soggette a questa tipologia di reato. “Il modus operandi è sempre lo stesso: conquistare la fiducia delle vittime per introdursi nelle loro abitazioni allo scopo di derubarli qualificandosi nei modi più svariati, a volte addetti al controllo di acqua, luce, gas, altre volte della posizione pensionistica o contributiva e purtroppo, sempre più spesso, anche sfruttando il nome delle forze dell’ordine – viene rilevato in un comunicato della questura di Varese – Le modalità di contatto avvengono generalmente attraverso mezzo telefonico. Tali soggetti, individuano anziani particolarmente esposti, quali persone che vivono da sole, si qualificano come agenti della Questura e convincono i malcapitati a consegnare soldi o preziosi a dei complici che si presentano presso le abitazioni, adducendo le più svariate scuse come parenti che hanno avuto incidenti stradali per i quali occorre versare una caparra”.

La polizia di Stato consiglia “di non aprire la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un’uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità, di verificare sempre con una telefonata da quale servizio sono stati mandati gli operai che bussano alla vostra porta e per quali motivi e se non ricevete rassicurazioni non aprite per nessun motivo. Ricordate che nessun ente o istituzione manda personale a casa per il pagamenti o rimborsi a vario titolo. Per qualunque problema e per chiarirvi qualsiasi dubbio non esitate a chiamare il 112″.

17042018

1 COMMENTO

  1. Primo consiglio agli anziani : Non invecchiare !
    Mi raccomando curate l’alimentazione, l’allenamento e la memoria, non criticate i giovani che stanno davanti alla tv e smettete di dare fastidio agli operai dei cantieri. Donate un po del vostro tempo ad aiutare il prossimo senza però dover sorbire il vostro passato. Frequentate persone giovani, realizzate quello che avreste voluto fare da giovani . Siate attivi nel territorio , e non esagerate con i farmaci, la felicità che vi danno è molto breve. Sposatevi, divorziate e poi risposatevi sempre con la stessa persona , perché la vita è fatta di singoli momenti e viverli è meraviglioso. Buona foutuna

Comments are closed.