COMASCO – Operazione anti-lavoro nero da parte della Guardia di finanza nel vicino comasco: le Fiamme gialle si sono presentate per controlli in una ditta alla periferia di Rovellasca, un dipendente che non era in regola ha tentato di fuggire, addirittura scavalcando la recinzione dell’azienda e, addirittura, quella di una casa privata limitrofa. Si è dileguato ma è stato comunque identificato, si tratta di un ventenne originario del Marocco, che poi si è presentato ai finanzieri. E’ risultato in Italia senza permesso di soggiorno e dunque senza la possibilità di lavorare “regolarmente”.

Alla fine il giovane del nordafrica è stato quindi denunciato a piede libero per la violazione delle norme sulla immigrazione e la sua posizione è stata posta al vaglio dell’ufficio stranieri della questura di Como per l’eventuale espulsione; ed al contempo è finito nei guai, con una segnalazione in procura, anche il suo datore di lavoro.

(foto archivio)

15052018

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome