SARONNO / ROVELLO PORRO – Nuova serie di controlli antidroga dei carabinieri nel Parco del Lura e nelle zone boschive limitrofe, e c’è stato anche un arresto. Nelle scorse ore sono stati schierati anche i cani antidroga del Nucleo cinofili di Casatenovo. I due segugi, Santiago e Zanzibar anno effettuato una serie di controlli nelle aree maggiormente colpite dal fenomeno dello spaccio di stupefacenti, e con loro sono state effettuate, altresì, alcune perquisizioni domiciliari nelle abitazioni di sospetti.

Nell’abitazione di un tunisino, di anni 28, già noto, domiciliato a Rovello Porro, in centro, sono stati rinvenuti e sequestrati 77 grammi di hashisc, un bilancino di precisione ed alcune centinaia di euro in contanti. Lo stranieri è stato trasferito nel carcere di Como. La stessa sorte è toccata ad un altro tunisino, di 22 anni, abitante anche lui Rovello Porro. E’ stato arrestato poiché colpito da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Como, dovendo scontare una pena definitiva di undici mesi e ventiquattro giorni di reclusione per il reato di rapina. Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione, i cani antidroga hanno scovato alcune dosi di cocaina ed hashisc.

(foto archivio: precedenti controlli dei carabinieri nei boschi)

22052018