SARONNO – Scontri al corteo del centro sociale Telos: una ventina di anarchici si sono ritrovati alle 18 al centro sportivo del quartiere Prealpi dove in mattina era stato sgomberato il nuovo Telos.

I giovani hanno iniziato un corteo improvvisato passando da via Sabotino. A seguire il corteo le forze dell’ordine.

Il corteo ha deviato e si è creato un testacoda con i poliziotti che seguivano la manifestazione. C’ë stato un lancio di gavettoni di vernice dagli anachici alle forze dell’ordine. Ci sono state manganellate e due giovani sono stati fermati. I manifestanti sono stati contenuti all’incrocio tra via Sabotino e via Rossini. Coinvolti anche alcuni automobilisti che si sono ritrovati davanti i ragazzi.
I

24052018

21 COMMENTI

  1. Il vento sta cambiando……….e……
    Il prefetto la valigia sta preparando

  2. Smettiamola di chiamarli “ragazzi”, magari anche con tono affettuoso, sono semplicemente vandali che hanno capito che questo paese concede l’impunità a tutto e tutti.

    • Esatto, peccato che l’impunità la concede soprattutto a quelli a cui paghi lo stipendio.
      Resta nella tua comoda dittatura. Io non mi accontento di un bonus cultura, di un contentino, io voglio un futuro.
      Sgomberando un innoquo centro sociale, in un edificio abbandonato da anni, hanno solamente dimostrato ancora che la libertà di espressione non esiste più. Meglio morto che schiavo.

      • L’edificio abbandonato è una casa privata nessuno ha diritto di violare e soprattutto direi tutto tranne che innocuo visto i continui atti vandalici in città.

  3. Prevedo un fine settimana infuocato, del resto è quello che Saronno vuole.
    Ammesso che i modi sono sbagliati, chiediamoci il perchè del loro comportamento, chiediamoci se la colpa non l’abbiamo anche noi.
    Quale futuro da Saronno ai giovani? Quali spazi per esprimersi?
    Il rimedio è togliere le panchine per fare si che i ragazzini non vi si possano sedere? E allora togliamo tutte le panchine, togliamo i parchi, le aiuole, ogni posto che possa diventare di aggregazione ma vediamo di togliere anche gli stabili fatiscenti, le case abbandonate altrimenti avremo sempre il rischio di occupazioni.
    Sono Saronnese, vivo a Saronno da quando sono nato e posso affermare che a parte continue lamentele non ho mai sentito nessuno dare soluzioni se non quelle di “debellare” in ogni modo la “piaga” chiamata TELOS.

    • gli spazi per esprimersi si trovano, basta rimanere nel rispeto delle leggi e della civile convivenza, purtroppo sono punti che i Telos non accettano

    • Questo perché non occupano casa tua, non schiamazzano sotto casa tua, non imbrattano i tuoi muri e non ti tocca spendere migliaia di euro per sistemare quello che fanno impunemente da anni.
      Ricordati che la libertà di uno finisce dove inizia quella di un altro. Puoi fare quello che vuoi ma non puoi far pagare il conto agli altri. E come decido di vivere me lo scelgo da me, non lo decide sicuramente un gruppo di vandali che gli unici ideali che hanno dimostrato di avere sono l’anarchia fasulla e di comodo che professano.
      Meglio i Testimoni di Geova…

    • e quindi?!? … unica possibilità per i giovani a Saronno aderire alle iniziative di sti cosi?
      o bivaccare sulle panchine sporcando, spaccando tutto ciò che circonda, bruciando ricci e tutto il resto è noia?
      quello che fanno i Telos non è giustificabile, ne accettabile in nessuna maniera… neanche coi tuoi voli pindarici.

  4. Due fermati che sicuramente saranno già stati rilasciati dopo che sono arrivati gli avvocati pagati da papino

  5. Ma come si puo’ chiudere un centro sociale di pensiero libero e aggregazione autonoma? Inaccettabile repressione e bullismo da parte dello stato.

  6. gesto inaccettabile da parte di uno stato che se ne frega del problema abitativo. TELOS LIBERO, centro di libero pensiero e aggregazione autonoma!

    • lascia stare va… evita di continuare a scrivere minkiate.
      Il problema abitativo è l’ultima cosa che interessa ai Telos.

  7. ma quali scontri? … ma li avete visti? …se scappa per sbaglio il manganello a un celerino ne lascia a terra sei o sette.

Comments are closed.