CERIANO LAGHETTO / LAZZATE – Via l’immagine del presidente Sergio Mattarella dagli uffici comunali di Ceriano Laghetto, Lazzate ed altri della Brianza amministrati dalla Lega Nord. La clamorosa decisione è stata presa nelle ultime ore, a seguito degli sviluppi politici “romani”, ovvero la mancata nascita del Governo di coalizione fra Lega e Movimento 5 stelle dopo il rifiuto, da parte del presidente della Repubblica, a nominare come ministro dell’Economia Paolo Savona, quello indicato da Carroccio e M5S.

Dunque, la foto di Mattarella è scomparsa dai Municipi locali amministrati dalla Lega, e sostituito dalla statua con Alberto da Giussano: “Il nostro è un segno di rispetto verso la volontà degli elettori, della democrazia e del risultato delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo. I nostri sindaci della Lega rispondono da sempre al popolo che li ha eletti. Mattarella a chi risponde?” dice Andrea Villa, commissario provinciale della Lega a Monza e Brianza. Oltre che a Lazzate e Ceriano Laghetto, le immagini di Mattarella sono scomparse anche da altri cinque Comuni della zona. E Saronno? Per il momento il sindaco leghista Alessandro Fagioli non ha fatto pervenire decisioni in merito.

(foto: il leader della Lega, Matteo Salvini, durante una visita a Lazzate)

28052018

31 COMMENTI

  1. RIDICOLI: pensate che questi vorrebbero amministrare una nazione in nome del popolo (il loro 17%, se lo ricordino…)

    • 17 più 30 dei 5 stelle più il resto della destra, vuoi un pallottoliere?
      Il glorioso pd che consensi ha avuto?
      Marco

  2. immagino che interverrà il prefetto per far “ristabilire l’ordine”….dopotutto mica siamo in democrazia.

  3. Tanto non era comunque obbligatorio.

    Disegno di legge N. 2952 d’iniziativa del senatore SERENA 16/12/97 – Legislatura 13ª
    Art. 1.
    1. É consentito togliere dagli uffici della Pubblica amministrazione e degli enti pubblici l’effigie del Presidente della Repubblica ed eventualmente sostituirla con l’effigie di cittadini particolarmente rappresentativi della realtà locale che si siano distinti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.
    2. Sono abrogate tutte le norme in contrasto con quanto stabilito al comma 1.

    • Ah si appunto: Alberto da Giussano rispecchia in pieno l’effige di un cittadino particolarmente rappresentativo della realtà locale. Quindi si può fare!

  4. Fagioli dorme ancora?! …o forse il suo ufficio stampa e comunicazione non ha ancora ricevuto la notizia 😂

  5. Da ieri sera hanno reso ufficiale che ormai l’Italia ufficialmente è diventata una dittatura di sinistra, è inutile votare dopo tre mesi il voto è stato sbugiardato dal presidente italiano!

    • Lo so che vorresti un campione come Fagioli al ministero delle finanze? ma quante ne sai…

    • Fantastico come si cerchi sempre di dare la colpa a qualcun altro anche quando non c’entra proprio nulla! E qui proprio non c’entra nulla, visto che i due litiganti volevano solo passare per vittime e non impegnarsi a formare un governo. Le responsabilità sono chiarissime, facile invocare sempre altri, eh? Adesso però bisogna prendersi le proprie responsabilità.

      • Come al solito la malizia è nell’occhio di chi legge, è fuori di ogni dubbio che il presidente della repubblica ha abusato del suo potere e ormai da 10 anni da questa parte non serve più votare perciò non siamo più in una repubblica ma in una dittatura!

        • Il Presidente della Repubblica ha avuto anche troppa pazienza nei confronti dei due schieramenti, quando siamo andati a votare? Mi sembra il 4 marzo, ora siamo a fine maggio e ancora niente governo. Le sembra un comportamento serio?
          Bisogna abbandonare il tifo e la faziosità in politica e non difendere la propria “squadra” anche quando è PALESEMENTE INDIFENDIBILE!

  6. Ricordiamo che il neo eletto presidente del consiglio (dopo settimane di non governo) ha rifiutato l’incarico, ma ovviamente è tutta colpa di Mattarella se i due partiti non sono in grado di costituire un governo. Trovato capro espiatorio

    • Stessa strategia di sempre, purtroppo.
      Trovare un capro espiatorio e rifuggere dalle proprie responsabilità.

      • Finalmente arriveranno le elezioni settembrine e del pd non rimarrà più nulla solo un ricordo sbiadito di persone che sono solo state capaci di svendere e svilire l’Italia e gli italiani!

        • E chi se ne frega del PD che qui non c’entra nulla, quando non si avrà più il PD da usare come scusa per ogni cosa? Le responsabilità se le prenderanno?
          Ogni volta la stessa manfrina.

  7. Con domenica sera in Italia è terminata la democrazia è inutile continuare a votare purtroppo siamo ostaggi di un regime di sinistra!

    • Certo che vedere la sinistra anche qui ce ne vuole, eh.
      Va bene avere fantasia, ma mi sembra che i due schieramenti che non hanno voluto fare un governo sono Lega e M5S. Sinistra non ne vedo proprio.
      Volevano semplicemente rompere per fare le vittime. Ma non si può continuare con questo atteggiamento. Altro che sinistra. Ognuno si prenda le sue responsabilità!

      • Guardi che chi ha fatto saltare il banco è stato il presidente della Repubblica, le ricordo che non è eletto dal popolo però si sa voi di sinistra…

        • Primo non sono di sinistra
          Ho votato di volta in volta chi ritengo più affidabile
          Secondo è evidente che a far saltare il banco come dice lei non è stato il presidente ma gli stessi attori dei due partiti non intenzionati a trovare un accordo ma solo a rompere per passare per vittime ed è talmente evidente, viste le tante alternative a disposizione.
          Purtroppo a volte si urla tanto ma poi bisogna in grado di fare i fatti e prendersi le proprie responsabilità. Hanno agito in maniera davvero deludente.
          La politica non è lo stadio, non finirò mai di dirlo, non bisogna fare il tifo ma richiedere serietà e non difendere l’indifendibile.

          • Lei ha una visione tutta sua dei fatti.
            Cmq come dicono tanti e riportano giornali e giornalisti molto autorevoli il capo dello stato non è esente da colpe!

          • Grazie a Dio che ha una visione propria dei fatti e non sia un pecorone che segua gli acriticamente gli slogan (e i comportamenti contraddittori dimostrati dai governanti attuali) .
            Ma bisogna essere in grado di farlo, non prendere solo quello che serve a sostenere le proprie opinioni e ingigantirlo ignorando tutto il resto.

          • Dopo ieri non ha più nulla da dire?
            Tipico dei sostenitori sinistri….
            Fai quello che ti dico non fare quello che faccio!

Comments are closed.