Dal consiglio comunale parte la petizione: “Servono rinforzi e una vera bonifica”

371
1

CERIANO LAGHETTO – Un ordine del giorno del consiglio comunale per avviare una petizione per “richiedere con forza delle misure risolutive” contro lo spaccio nello scalo di Ceriano-Groane. E’ questo l’epilogo dell’assemblea cittadina tenuta ieri sera per volontà del sindaco Dante Cattaneo in quella che, complice i servizi di molti media nazionali (da L’Espresso a Striscia la notizia) è nota come la stazione dello spaccio.

Il consiglio comunale all’unanimità, su proposta del primo cittadino Cattaneo, ha avviato una raccolta firme (già iniziata nel corso della serata) “a sostegno di una petizione – ha spiegato Cattaneo – volta a richiedere rinforzi e presidi fissi nelle stazioni ferroviarie della tratta Saronno-Seregno e la bonifica reale del parco delle Groane anche attraverso l’invio dell’esercito in modo da garantire la sicurezza che i cittadini di Ceriano e gli utenti meritano“.

Su input della minoranza la proposta di petizione sarà inviata anche ai comuni limitrofi a partire da Solaro e Saronno: “L’importante – ha concluso Cattaneo – è che la nostra comunità di mostri determinata ad affrontare il problema con i controlli, con le iniziative (dalle pulizie all book crossing), con  il consiglio comunale ed ora anche con la petizione.

 

 

1 COMMENTO

Comments are closed.