SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Alessandro Rossini presidente del Gap Saronno in merito al grande successo dell’ultimo weekend della 24x1ora.

Spenti i riflettori su questa edizione della Staffetta 24×1 ora organizzata dal Gap di Saronno. Un’edizione fortunatamente baciata dal sole caldo (30°!) e caratterizzata dal clima afoso, pazienza, in un periodo dove il meteo ballerino la fa da padrona, è andata benone! Sold Out delle 50 iscrizioni disponibili (per un totale di 1.200 atleti) in meno di due mesi. Grande soddisfazione per la fiducia avuta, ma anche grande responsabilità per non deludere le aspettative. Dopo un anno di “esilio” a Rovello Porro, si è tornati allo stadio di Saronno dove si è corso sulla rinnovata pista di atletica, molto performante! La gara ha visto inizialmente appaiate le squadre di Azzura A di Garbagnate Milanese e Cardatletica di Cardano Al Campo, poi nella seconda parte il divario è aumentato e la prima è andata a vincere totalizzando km 375,840 (media 3’ 49’’/km) mentre la seconda si è fermata a 353,568 (media 4’ 04’’/km), il terzo gradino del podio invece è andato al Cai Saronno con km 331,800 (media 4’ 20’’/km), che ha comunque l’onore di mantenere il Record della manifestazione con km 419,638 (media 3’ 25’’/km) realizzati nel 1994. L’Oliver Team Femminile è risultata la prima squadra femminile con km 328,344 (media 4’ 23’’/km). Una menzione speciale merita Matteo Colombo che ha corso individualmente per solidarietà alla onlus “Quelli che con Luca” (studio e cura leucemia infantile) totalizzando km 167,647 e resistendo stoicamente a grossi disagi intestinali occorsigli in seguito proprio al clima molto caldo patito all’inizio, nonostante la costante integrazione. L’uomo più veloce è stato Emanuele Repetto (Cardatletica) km 17,837 (media 3’ 21’’/km) mentre la donna più veloce è stata Francesca Marin (Oliver Team Femminile) km 14,929 (media 4’ 01’’/km). Nel pomeriggio ed in serata ci sono stati alcuni momenti di intrattenimento tra i quali ha spiccato la Baby Staffetta con una sessantina di bambini impegnati a correre sul campo di calcio ed in seguito verso i 100 palloncini colorati lanciati in cielo! Cronometraggio perfetto di Otc Como con informazioni tempestive durante l’intera durata della manifestazione, eccetto un piccolo black out nel finale, quando comunque le posizioni erano già ben delineate. La macchina organizzativa ha funzionato a dovere grazie all’apporto dei tanti soci che si sono prodigati nel corso delle 24 ore, chi allo spugnaggio, chi al ristoro, chi ai cambi ecc. In seguito al gran caldo alcuni atleti hanno avuto un malore ma sono stati prontamente soccorsi dalla Cri locale coadiuvata dalla Protezione Civile. I massaggi sono stati garantiti da Aimo Saronno. Presenti alla partenza ed all’arrivo la vicesindaco Pierangela Vanzulli e l’assessore allo Sport Gianpietro Guaglianone. Oltre all’aspetto agonistico mi preme sottolineare quello conviviale creato da quest’evento e dai suoi tanti partecipanti che ormai si ritrovano ogni anno per festeggiare come fossero “in famiglia”. Ogni anno si rinnova il grande entusiasmo per “la 24” forse anche perché ti permette di sentirti eroe per un’ora.

14062018

1 COMMENTO

Comments are closed.