CARONNO PERTUSELLA – Si è svolta in Municipio la conferenza stampa conclusiva del progetto che ha visto impegnati i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri, aderenti al 132° Nucleo Protezione Civile di Saronno ed al Nucleo di Volontariato di Caronno Pertusella, con circa 260 alunni della scuola primaria, iscritti ai plessi “Ignoto Militi” ed una classe del plesso “Giovanni Pascoli”.

L’occasione di presentare il resoconto dell’iniziativa, alla presenza del sindaco di Caronno Marco Giudici, di una rappresentanza dell’Arma in servizio, di alcune docenti ed una decina di bambini, oltre a diversi genitori e spettatori, è stata data dall’inaugurazione della mostra di disegni che i bambini, partecipanti al progetto, hanno realizzato per esprimere “quanto sia loro rimasto dall’esperienza vissuta con gli amici in tuta operativa Anc”.

Davvero tanti gli elaborati, spesso eseguiti in gruppo, che sono ora esposti nell’Agorà del comune di Caronno Pertusella, con ingresso da piazza Aldo Moro e che vi rimarranno per almeno un paio di settimane.

Dopo un breve discorso di apprezzamento e ringraziamento, da parte del primo cittadino, è toccato al tenente Giovanni Salafia, presidente del Nucleo di Protezione Civile saronnese, illustrare l’attività sul territorio e gli scopi che hanno portato a proporre e coordinare un impegno tanto imponente (oltre trenta incontri con le classi), quanto coinvolgente ed appagante. A seguire Giuseppe Cozzi, coordinatore per i progetti di formazione del Nucleo, è spettato entrare nello specifico, illustrando in maniera più approfondita i contenuti e gli argomenti trattati nel corso del progetto.

In chiusura, la consegna degli attestati di partecipazione agli studenti.

Chiuso un capitolo, ci si prepara ad aprirne altri: i referenti dei Nuclei Anc hanno già incontrato una delegazione della Scuola Secondaria “Alcide De Gasperi”, con la quale hanno delineato i progetti da dedicare alle tre classi e, per le Primarie, è pronta la proposta, che verrà presentata a brevissimo.