CARONNO PERTUSELLA – Il Nuoro non è più quello di alcune settimane fa, ora infarcito di straniere l’ex fanalino di coda è un osso duro per chiunque: ne sa qualcosa la Rheavendors Caronno, sabato pomeriggio battuta in gara 1 – era il quarto turno di Isl – dalle ostiche sarde; con caronnesi a prendersi poi un’ampia rivincita nella seconda partita.

“Abbiamo diviso la posta. L’incontro d’apertura è stato difficile e complicato, molto in gamba la loro lanciatrice Janine Petmecky. Siamo andati sotto, abbiamo rimontato ma poi un errore ci è costato la partita – riepiloga il manager del Caronno, Argenis Blanco – Ci siamo rifatti nella rivincita, prendendo progressivamente il largo e chiudendo per “manifesta”. mostrando un gran carattere. La strada verso i playoff rimane lunga. Saronno ha perso con Collecchio, sul quale siamo comunque in vantaggio di tre vittorie”. Risultati 4′ turno di ritorno: Collecchio-Saronno 3-1, 10-0; Rheavendors Caronno-Banco di Sardegna Nuoro 2-5, 8-0; Mkf Bollate-Old Parma 2-0, 3-2. Classifica: Mkf Bollate 1000, Rheavendors Caronno 667, Collecchio 500, Saronno 389, Banco di Sardegna Nuoro 278, Old Parma 167. Prossimo turno (sabato 7 luglio dalle 18): Nuoro-Bollate, Saronno-Caronno, Old Parma-Collecchio.

(foto archivio: un precedente Caronno-Nuoro)

01072018