SARONNO – “Era un momento che Saronno e i saronnesi aspettavano da tempo. Per la salute pubblica, per le generazioni future e per il nostro territorio: è finalmente partito il risanamento della falda dell’area ‘ex Cantoni’”.

A dare l’annuncio l’assessore all’Ambiente Gianpietro Guaglianone che risponde così alle curiosità dei saronnesi che hanno visto i cantieri aperti in città. Già perchè per realizzare la bonifica delle acque dell’ex Cantoni è necessaria la creazione di maxi collettore che porterà le acque depurate nell’area dismessa alle porte della Cassina Ferrara fino al torrente Lura.

Un intervento che durerà diversi mesi: il cronoprogramma parla di almeno 4 ma ovviamente molto dipenderà dall’evolversi della situazione e da eventuali imprevisti.

Il cantiere è stato aperto venerdì in piazzale Borella, antistante l’ospedale cittadino e, in una fase successiva, coinvolgerà la vicina via Don Marzorati. “L’esecuzione dei lavori non intralcerà la viabilità locale, garantendo il passaggio dei mezzi di soccorso e la normale circolazione veicolare” assicurano dal Comune.

“Sono andato a vedere di persona – ha commentato il consigliere comunale Carlo Pescatori – con l’assessore Gianpietro Guaglianone l’inizio dei lavori che porteranno alla bonifica delle acque della ex Cantoni, uno dei fronti su cui l’Amministrazione è all’opera fin dall’inizio del mandato”.

Dal sindaco Alessandro Fagioli un ringraziamento alla proprietà e l’auspicio che “possa andare a buon fine l’accordo sulla convenzione di riqualificazione urbanistica il prima possibile”.

11072018

10 COMMENTI

  1. Bene! E’ ormai tempo che l’area della ex Cantoni venga riqualificata. Speriamo che quest’ultimo passo si compia rapidamente e che l’area risorga a nuova vita. (Ps. Il laghetto non interessa ad alcuno se non ai proponenti. All’amministrazione c’è solo da chiedere che vigili costantemente affinché quando il privato edificherà lo faccia nel rigoroso rispetto della normativa e, auspicabilmente, con la maggiore quantità possibile di aree verdi)

  2. siete un “Po” in ritardo.
    Attendiamo e poiche’ “la fiducia e’ uma cosa seria” seguiro’ con molta attenzione l’evolversi della bonifica
    A parte essere cortesi mi dite il motivo del ringraziamento alla proprieta’ ?

    • Semplice, perché le precedenti amministrazioni ricevevano pernacchie e non progetti o bonifiche.

      • che balla, tant’è che la licenza edilizia e il contratto d’area non sono certo farina del sacco di questa amministrazione…che proprio non ha fatto nulla.

  3. FI non ha fatto in tempo ad entrare in maggioranza che sono proliferati lavori di edilizia dappertutto.
    Teniamo d’occhio i pesci del Lura, dovessero morire anche con l’acqua (depurata?).

  4. Sarebbe bello sapere cosa intende fare la proprietà nell’area. Supermercato? Condomini? È il famoso parco pubblico?
    Non è possibile che non ci sia il progetto in Comune!
    A quando la presentazione pubblica?

      • Allora che venga presentato a tutti, non deve rimanere segreto! Il quartiere vuole anche sapere quanto avrà il parco e le nuove rotonde!

Comments are closed.