Home Groane Patto locale per la lettura: si cercano partner interessati

Patto locale per la lettura: si cercano partner interessati

136
0

LIMBIATE – L’appello è per le associazioni, le scuole, le biblioteche, le librerie del territorio e arriva dal comune di Limbiate, che ha approvato recentemente il “Patto locale per la Lettura della Città di Limbiate” con cui si intendono coinvolgere vari soggetti nella promozione della lettera e della crescita socio-culturale. Tutto è partito, un mese fa, con l’ottenimento, da parte del comune di Limbiate, del riconoscimento di “Città che Legge” per il biennio 2018/2019. Si tratta di una qualifica che il “Centro per il Libro e la Lettura” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, d’intesa con Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani – riconosce a quegli enti che hanno lavorato ad un progetto integrato per la promozione della lettura, da cui dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità. L’intento del riconoscimento è quello di valorizzare e sostenere quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura, influenzando positivamente la qualità della vita individuale e collettiva, e favorendone al contempo la crescita socio-culturale.

Una volta ottenuta la qualifica di “Città che Legge” quindi, l’amministrazione limbiatese ha redatto (ed approvato con delibera di giunta) un “Patto locale per la Lettura“, uno strumento delle politiche di promozione del libro e della lettura da proporre alle istituzioni pubbliche, alle associazioni culturali e ai soggetti privati che, con il coordinamento del comune, riconoscono nella lettura una risorsa su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta a livello locale.

L’invito per i soggetti interessati è a visionare il Patto (visibile sul sito internet del comune di Limbiate, oppure rivolgendosi alla biblioteca comunale) e ad aderire entro il 15 settembre prossimo, così da poter procedere alla sottoscrizione formale in seduta pubblica, entro il mese di ottobre 2018.

11072018

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.