SARONNO – E’ al centro delle polemiche politiche a Saronno: il riferimento va alla petizione per la sicurezza nelle Groane e sulla ferrovia Saronno-Seregno lanciata dal Comune di Ceriano Laghetto, ma che nella città degli amaretti non è possibile sottoscrivere, benchè l’Amministrazione civica cerianese del sindaco Dante Cattaneo l’abbia da tempo trasmessa a quella saronnese. Nei giorni scorsi la denuncia del consigliere comunale indipendente Francesco Banfi. che appunto aveva sottolineato l’indisponibilità della petizione in Municipio, e la replica del sindaco Alessandro Fagioli.

Insomma, in tanti ne parlano ma cosa dice esattamente la petizione? Ecco il testo integrale come riportato sul sito del Comune di Ceriano Laghetto. Il documento invita “la Prefettura di Monza e Brianza ed il Governo ad accogliere le seguenti linee di azione: assicurare rinforzi e presidi fissi presso le stazioni ferroviarie della tratta Saronno-Seregno; provvedere alla bonifica del Parco delle Groane anche attraverso l’invio dell’Esercito; garantire la sicurezza ai cittadini di tutte le zone interessate, contrastando la criminalità legata ai fenomeni di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti”.

(foto archivio: il consiglio comunale di Ceriano Laghetto a maggio convocato direttamente alla stazione di Ceriano Groane per denunciare mancanza di sicurezza e spaccio di droga)

18072018

4 COMMENTI

  1. Ma il sindaco di Solaro?
    A già le priorità per lui sono altre, trovare alloggio ai migranti, cambiare la viabilità in maniera ridicola…da 40 anni a questa parte sempre peggio e soprattutto le persone che stanno in regia sono sempre le stesse!

    • Non preoccuparti che anche a Saronno il sindaco (lega) non avrebbe fatto nulla se non lo avesse punzecchiato Banfi… che ora è all’opposizione!

Comments are closed.