Home Città Petizione Sar-Ser, Banfi: “E’ incomprensibile e insostenibile non permettere ai saronnesi di...

Petizione Sar-Ser, Banfi: “E’ incomprensibile e insostenibile non permettere ai saronnesi di firmare”

390
28

SARONNO – L’ex assessore attuale consigliere comunale non ci sta. A fronte dell’impossibilità di firmare in Municipio la petizione per la sicurezza della Saronno-Seregno torna alla carica e smonta, punto per punto, la dichiarazione del sindaco Alessandro Fagioli.

“Trovo incomprensibile ed insostenibile la mancata proposizione della raccolta firme a Saronno: che male c’è se i cittadini del saronnese, purtroppo divisi da ripartizioni provinciali (Varese, Milano, Monza e Brianza, Como) che -lo vediamo tutti- non tengono conto di esigenze territoriali vere, firmano coesi un appello perchè anche nella sola stazione di Ceriano Laghetto ci sia una superiore attenzione da parte degli organi preposti?”.

Banfi parte dalla vocazione di Saronno di essere portavoce del proprio comprensorio di cui spesso parla anche il primo cittadino Fagioli: “Per parlare di territorio saronnese occorre lanciare il cuore oltre gli steccati burocratici ed economici per ritrovarsi alla radice del nostro essere umani, non burocrati o economi: occorre fare i conti con le esigenze umanissime quali ordine, decoro, sicurezza. Ed è in questo senso che trovo altrettanto incomprensibile ed insostenibile parlare della centrale unica di committenza: nasce per sfruttare le economie di scala, una sorta di fusione gestionale dettata da risparmi di struttura nella gestione degli appalti. Tra l’altro, per i comuni non capoluogo di provincia (cioè tutti quelli del saronnese) il ricorso ad una cuc è obbligatorio per legge ed averne una “vicina”, in modo da ridurre il più possibile le tempistiche, è un atto dovuto perchè conseguente. C’è quindi da chiedersi se per Fagioli parlando di territorio saronnese è preminente la società economica, la società della legge o la società umana. Anche in questo, tuttavia, che i cittadini saronnesi possano apporre una firma per chiedere maggiore attenzione ad una situazione di degrado notissima… non è un male”.

Ma non manca l’affondo politico: “Ancora, è il pensiero del sindaco Fagioli che fa meditare: “in quanto noi amministratori abbiamo avuto già delega da parte dei cittadini attraverso le elezioni”. Sembra quasi che si stia parlando di un uomo solo al comando, unto (dagli elettori, eh… il Signore lasciamolo stare), prescelto.
Mi ricorda tanto un vecchio telefilm: “Ralph supermaxieroe” in cui gli alieni giungevano sulla terra, sceglievano una persona comunissima (Ralph) e gli davano un costume che lo forniva di superpoteri. Poi, fino al ritorno degli alieni, avrebbe dovuto pensarci lui, Ralph. Che però, oltre che comune, era anche sbadato e perdeva il libretto di istruzioni fornitogli dagli alieni per imparare ad utilizzare il costume e quindi i superpoteri”.

20072018

28 COMMENTI

  1. Mi sembra che Sindaco abbia già risposto in modo più che adeguato. Banfi fai polemiche inutili…

  2. Vai a firmare a Ceriano Laghetto.
    Anzi, magari, prendi anche la residenza colà 🙂

    • No! No! tenetevelo voi questo indipendente che non sa ne di carne ne di pesce, che prima quando gli faceva comodo per lo stipendio stava con la Lega, poi adesso ha ogni pretesto per dare contro l’operato della Lega. Qui il Dante non lo vuole e non lo vogliamo nemmeno noi, e della sua firma sulla petizione non sappiamo proprio cosa farcene. 🙂

    • Sono un cittadino che abita a Saronno e ho tranquillamente firmato a Ceriano Laghetto senza inutili polemiche come sta facendo questo sig. Banfi, che invito a volersi occupare dei problemi concreti di Saronno e magari a trovare soluzioni che vanno al di là di una firma su una petizione.

  3. Caro consigliere, invece di fare inutili polemiche, o polemiche sul nulla, decida lei come meglio le aggarada la mia affermazione, si adoperi invece in qualcosa di più concreto per Saronno e più vicino alle esigenze dei cittadini della Città di cui lei fa parte e rappresenta come consigliere comunale (indipendente dopo essere stato assessore di maggioranza di una lista civica che oggi non raccoglierebbe nemmeno più l’1% dei consensi). Potrebbe tanto per incominciare, prendere la bicicletta e farsi un giretto per le periferie saronnesi e constatare lo stato pietoso in cui versano strade e marciapiedi (e solo per fare ciò penso che tutta l’estate non sia sufficiente). Già che è in giro si può documentare anche sullo stato indecente in cui versano le aree verdi pubbliche, erba non tagliata, cestini stracolmi e mai svuotati, bivacchi e vetri ovunque. Si faccia un giro anche nelle scuole saronnesi, anche lì troverà materiale per interpellanze da indipendente. Infine se pensa che così facendo, inutili e sterili polemiche, i cittadini la rieleggeranno (per quale lista non si è capito dove si ricandiderà e se mai lo farà) credo e penso proprio non accadrà mai, così come fu per Barin, Paleardi ecc.. ecc…
    Saluti

    • Polemiche sul nulla.. Sconcertante è che una amministrazione lega non sostenga petizione… della amministrazione lega vicina

    • Caro Anonimo, lei è male informato: io mi sono candidato due sole volte, nel 2009 e 2010, e in entrambi i casi sono stato eletto consigliere.
      Quello che forse non capisce è che si può anche vivere da normale cittadino senza avere ruoli politici ufficiali.
      Infine non confondiamo i privilegi legati alla politica nazionale con gli oneri (e pochi onori) della politica locale.

  4. Quello che non capisco è: cosa ci sarebbe di male a dare anche ai sarinnesi la possibilità di firmare?

  5. In tutto ciò mi chiedo: come mai Saronno fa questo dispetto a Ceriano? Non sono entrambe amministrate da lega nord?

  6. Si raccogliessero troppe firme a Saronno sarebbe ammettere il fallimento delle azioni messe in atto per la sicurezza ed al contrasto dello spaccio di droga in piazza Cadorna a Saronno non solo a Ceriano.

  7. È chiaro a tutti che Fagioli soffre Cattaneo, quindi non gli vuol dare soddisfazione. Sindaco Fagioli, fai qualcosa per la sicurezza!!

  8. vecchia canzone di MIna: Parole, parole, parole…. mai che questo eterno giovane studente abbia fatto alcunché di positivo. Quando era assessore (troppo tempo lo è stato!) solo promesse, alle associazioni e ai commercianti. Se davvero andasse a Ceriano, ma sarebbe troppo sperare

  9. Certo che di problemi e mal di pancia in lega ne hanno!
    Quando è stata fatta la richiesta per il tavolo congiunto? È datata prima o dopo la richiesta di Banfi?

  10. Ma perché il sindaco di Saronno Fagioli non supporta il lavoro dei suo bravissimo collega di Ceriano Cattaneo?

  11. Bravo Bandi che sta facendo ottimamente il suo lavoro di consigliere comunale. Fossero così anche gli altri…

  12. Proseguono gli schiaffoni di Banfi all’amministrazione.
    Gli altri di minoranza ci sono o c’è solo lui?

Comments are closed.