LIMBIATE – E le ruspe ora si vedono. Attendevano l’apertura del cantiere da circa due anni i residenti nel quartiere San Francesco di Limbiate, costretti, dall’anno scolastico 2015/2016, ad accompagnare i loro figli in plessi scolastici più lontani a causa della chiusura della loro scuola primaria, l’Anna Frank di via Torino. Dopo mesi e mesi di ritardi burocratici e di promesse disattese (duramente criticate dal comitato cittadino Nuova Scuola Anna Frank), a luglio finalmente sono entrate le ruspe nel cortile della scuola e hanno cominciato le demolizioni.

In queste prime settimane, sono stati completamente svuotati i locali, abbattuti gli infissi (porte e finestre), demolite la mensa e le pareti della palestra, e sono già iniziati gli scavi nel cortile per poter realizzare l’ampliamento della base del vecchio edificio.

Al termine della prossima settimana, il cantiere verrà sospeso per quindici giorni, per poi ripartire lunedì 27 agosto con la fase di rimozione dell’amianto, presente sul tetto della palestra e all’interno di alcune pareti.

Il progetto esecutivo prevede l’abbattimento di tutto l’immobile e la sua ricostruzione su una superficie più ampia, visto che il nuovo edificio potrà contare su un numero maggiore di aule e di spazi e su una palestra polifunzionale.

In base al cronoprogramma, l’opera, che ha ottenuto un cospicuo finanziamento statale, dovrebbe essere terminata (o quasi) entro l’estate 2019, così da accogliere gli studenti del quartiere a partire dall’inizio dell’anno scolastico 2019/2020: ad anno iniziato poi si potranno concludere gli interventi sul cortile esterno.

03082018

(le foto del cantiere Anna Frank in via Torino)