CERIANO LAGHETTO – C’era anche il sindaco cerianese Dante Cattaneo, ieri sera, alla festa nazionale della Lega Lombarda in corso di svolgimento ad Arcore, in Brianza. Il primo cittadino era accompagnato da diversi altri sindaci leghisti della zona delle Groane, con i quali condivide le grandi preoccupazioni sui problemi di sicurezza e spaccio della droga.

“Eccoci con i Sindaci leghisti delle Groane alla festa nazionale della Lega Lombarda ad Arcore. Abbiamo, fra le altre cose, discusso di sicurezza: un tema a noi caro ma totalmente abbandonato dagli amministratori di Sinistra del Parco Groane”. Prosegue Cattaneo: “Piuttosto che fake news sul razzismo e uova marce del Partito democratico, diciamo sì all’esercito in zone particolari come la nostra per riportare tranquillità e serenità in stazioni e parchi”. La Festa di Arcore continua fino al 12 agosto e questa sera sarà presente anche il vicepremier Matteo Salvini.

Solo la scorsa settimana Cattaneo, per la seconda volta, aveva convocato e fatto svolgere il Consiglio comunale nel piazzale della stazione cittadina, come segno di lotta allo spaccio che quotidianamente avviene allo scalo ferroviario delle Groane.

06082018

5 COMMENTI

  1. Bravi i sindaci della Lega!! Giovani, capaci e coraggiosi. La Beretta di Senago ha già dimostrato di saperci fare, aspettiamo Basilico di cogliate e quello di garbagnate. Dante lo si conosce : è il numero uno!!

  2. Cattaneo 10 e life, Fagioli… lasciamo perdere. Ma sarà poi veramente leghista?

  3. Fagioli pensa di essere superiore a queste cose, lui non va perché si sente potente. Ma nessuno lo vuole più.

Comments are closed.