Home Ceriano Laghetto Estate di controlli: al setaccio i boschi delle Groane e tre denunce...

Estate di controlli: al setaccio i boschi delle Groane e tre denunce per droga

605
5

SOLARO/GROANE – Cinque fogli di via e tre denunce per possesso di droga. Questo è il bilancio dell’ultimo blitz nei boschi delle Groane effettuato dalle forze dell’ordine nella notte tra lunedì 6 e martedì 7 agosto.

L’area posta sotto osservazione è, ancora una volta, quella dell’alto Parco delle Groane, ovvero quella al confine tra i territori comunali di Ceriano Laghetto, Solaro e Cesano Maderno, dove transita il treno della linea delle Ferrovie Nord Milano che rende così favorevoli gli incontri e i conseguenti scambi tra spacciatori e clienti.

In poche ore, una ventina di uomini dell’Arma hanno perlustrato palmo a palmo sia le zone più adiacenti alle stazioni, sia il territorio dei boschi, dove hanno trovato tracce di consumo di droga e di presenza di addetti alla vendita nel “supermarket della droga”.

Al termine della perlustrazione, sono stati distribuiti cinque fogli di via ad altrettanti clienti, qualcuno residente in provincia di Milano e altri in provincia di Como: uno dei segnalati aveva già ricevuto il foglio di via in precedenza.

Sono stati, invece, denunciati per detenzione di stupefacenti un 35enne residente a Solaro e due minorenni, sempre di Solaro, sorpresi a spacciare droga nel parchetto di via Giusti.

08082018

(nella foto d’archivio: operazione antidroga dei carabinieri)

5 COMMENTI

  1. Scusi sindaco ma è ancora convinto che a Solaro è tutto nella norma?
    Sarebbe ora di fare un giro per capire che non c’è nulla in ordine, alla prossima amministrazione occorrerà più di un quinquennio per sistemare le rovine lasciate da questa giunta!

  2. C’è chi porta il consiglio comunale nella stazione dello spaccio e c’è chi fa una foto per giustificare un mezzo in divieto di sosta!
    Povera Solaro!

    • Solo demagogia, rumore.
      Adesso c’è Salvini agli Interni e Fontana in regione: Cattaneo continua a fare il consiglio comunale nella stazione dello spaccio, ma gli spacciatori sono ancora tutti ai loro posti.
      E per lei il problema é il sindaco di Solaro, mentre Fagioli, sindaco del comune più importante della zona dorme, non chiede il commissariato di Polizia che servirebbe anche a Ceriano e nessuno si disturba a svegliarlo.

Comments are closed.