SARONNO – A cinque centesimi dal sogno: praticamente un battito di ciglia, quello che ha impedito a Lorenzo Perini di arrivare in finale agli Europei in corso di svolgimento a Berlino, in Germania. L’atleta saronnese ha dato davvero il meglio di sé stesso, chiudendo la semifinale col tempo di 13,50, un centesimo di secondo in più rispetto al suo miglior tempo in carriera.

Nessuno degli altri azzurri peraltro è riuscito ad andare in finale nei 110 ostacoli, anche Dal Molin e Fafana (quest’ultimo fermato da un risentimento muscolare) non ce l’hanno fatta. Alla fine Perini si è dovuto accontentare del decimo posto finale, un risultato peraltro tutt’altro che disprezzabile, vista la qualità degli atleti che si sono cimentati nella specialità.

Per il saronnese comunque la soddisfazione di essere in linea con i migliori della categoria, e di potersela giocare con tutti gli avversari. Perini era reduce dalla bella vittoria ai giochi del Mediterraneo di qualche settimana fa e come detto ha praticamente ribadito il suo miglior tempo in carriera.

11082018