Home Città Silighini: “Un momento triste per la mia città”

Silighini: “Un momento triste per la mia città”

868
1

SARONNO – “Sono passati pochi giorni da quando sono passato l’ultima volta sul ponte di Brooklyn. Era l’8 mattina quando ho scattato questa foto. Stavo arrivando a Genova appena saputo della tragica morte del mio papà eppure ho sentito la necessità di scattare questa foto dove si vedeva lo stato di usura in cui ormai versava il ponte che milioni di volte ho percorso per andare a casa mia a Cornigliano”.

Così Luciano Silighini Garagnani commenta quello che è accaduto a Genova, con il crollo del ponte. “Pochi metri dal mio portone di casa a quella struttura che fin da bambino guardavo ricordando il suo “gemello” di New York. Per la mia città, Genova, il mio quartiere, Cornigliano è un momento triste sia per le vittime perite in questa tragedia che per la sparizione di un simbolo che in questa zona da 50 anni rappresentava motivo di orgoglio. Mi stringo ai miei concittadini colpiti da questa tragedia e ringrazio gli eroi dei corpi di protezione civile, i pompieri e i militi che da subito si sono adoperati nell’accaduto”.

15082018

1 COMMENTO

  1. Il tratto in foto è uno di quello rimasto in piedi, poiché già sottoposto ad adeguamento strutturale con stralli in acciaio, di rinforzo agli originali in cemento armato, come si evince dal colore della superficie e dagli ancoraggi sui vertici della torre.

    Difficile poter sostenere, da parte dell’Ente gestore, che non vi fosse notizia di evidenti problematiche.

Comments are closed.