CISLAGO – E’ stato ricoverato in Psichiatria l’uomo che qualche giorno fa aveva telefonato al 112 dicendo di volere andare ad uccidere l’ex moglie, che abita a Cislago. E’ questa la vicenda che ha impegnato l’attività investigativa e d’approfondimento dei carabinieri negli ultimi giorni, per avere un quadro completo dell’accaduto.

La premessa, quindi, la telefonata al 112 con l’annuncio delle intenzioni omicide, a quanto pare per questioni legati al mantenimento dell’ex consorte. Al centralinista l’uomo ha detto di essere intenzionato di recarsi a casa dell’ex moglie e di ucciderla. Il carabiniere al telefono è riuscito a carpire alcuni decisivi dettagli, ovvero indicazioni che hanno consentito di risalire all’indirizzo della donna, dove è stata subito inviata una pattuglia che l’ha presa in custodia. Poi in auto è arrivato l’ex marito, abitante a Viggiù e di 48 anni, che è stato fermato: aveva un coltello, che è stato sequestrato ed è stato neutralizzato dai militari.

(foto archivio)

17082018