SARONNO – “Non avere esperienza, attaccare l’Europa, minacciare l’uscita dall’euro, minacciare i giudici, appoggiare Orban non funziona. Il decreto legge “Dignità” non funziona!” Lo dice il parlamentare saronnese del Pd, Gianfranco Librandi.

“Esempio pratico su una startup fatta da giovani che hanno voglia di costruire una nuova realtà: prima si aveva la possibilità di assumere dei dipendenti per poter testare, in fase di avvio, il futuro dell’idea e calibrare il lavoro. Ora, tra causali e costo dei contratti a tempo determinato, si è obbligati ad assumere il personale a tempo indeterminato. Impensabile per un’attività in fase di avviamento e che deve ancora misurarsi con il mercato – rileva Librandi – Perchè mettersi contro gli imprenditori che combattono tantissimo? Perchè punirli vista la tenacia con cui cercano di sopravvivere, di innovarsi, di rimanere sempre nel mercato? La contraddizione del Movimento 5 stelle e di Luigi Di Maio sta nella continua ricerca della libertà in tutto insieme alla continua ricerca di rigidità nel lavoro per obbligare sempre e comunque al “posto fisso”. Liberi ma sulle spalle degli altri”.

(foto archivio)

21092018

1 COMMENTO

  1. Ha ragione da vendere. Abbiamo il governo più pazzo del mondo che ci porterà dritti dritti in zona Venezuela. Uno squadrone di incompetenti e infantili (“pretendo che il ministro dell’Economia di un governo del cambiamento trovi i soldi” parole del Ministro del Lavoro attuale) pronti a scaricare tutte le loro spese folli sulle future generazioni.
    Però, però….non c’era anche un certo Renzi a voler portare il deficit al 3%? Non c’era un certo Renzi a minacciare di non dare il contributo italiano alla casa comune europea? Non c’era un certo Renzi a togliere dal proprio studio di Capo del Governo la bandiera dell’Unione Europea? Non c’era un certo Renzi a togliere le tasse (IMU) a chi poteva pagarle? Non c’era un certo Renzi a regalare soldi a gò go?
    Questi sono nazionalpopulisti che ci vogliono portare agli anni ’30 ma Renzi purtroppo ha rovinato la reputazione al partito che dovrebbe contrastarli.

Comments are closed.