CERIANO LAGHETTO – C’erano un’ottantina di persone ieri sera nella sede di Orizzonte Comune in piazza Diaz per rimarcare la propria contrarietà alla  “scelta dell’Amministrazione Comunale di concedere il patrocinio per un evento organizzato da esponenti di estrema destra portatori di ideologie che il nostro ordinamento ripudia e condanna”. Sulla vetrina dell sede lo slogan “antifascisti sempre”

L’iniziativa “Semplicemente antifascisti” ha visto anche l’organizzazione di una raccolta firme. All’origine della mobilitazione la conferenza organizzata da Accademia Diciannove dal titolo “Massoud il leone del Panjshir” in programma ieri sera alle 21 in sala consiliare.

“Ci è stata sufficiente una veloce ricerca sui relatori dell’evento per scoprire che trattasi di personaggi dichiaratamente legati alla estrema destra – si legge nella nota di Orizzonte Comune – si va da un condannato dalla Procura di Verona con l’accusa di terrorismo internazionale, ad un esponente legato ad ambienti e personaggi di estrema destra, processato per apologia del fascismo. La Giunta comunale non controlla a chi concede il proprio appoggio, soprattutto quando sono coinvolti i nostri giovani? Oppure, ancor peggio, controlla e decide di patrocinare ideologie vietate dalla Costituzione italiana?”

E concludono: “Riteniamo sia terribilmente pericoloso che un Comune conceda il proprio patrocinio a personaggi e organizzazioni di questo tipo coinvolgendo inoltre ragazzi minorenni con il pretesto dei crediti scolastici. Chiediamo con forza che il sindaco e la giunta ritirino il patrocinio al sopracitato evento.Orizzonte Comune ricorda che la Repubblica Italiana e la sua Costituzione sono democratiche ed antifasciste”.

11 COMMENTI

  1. Ottanta? Magari con gli avventori del bar e della gelateria a fianco si arrivava alla metà… verificare le notizie prima di pubblicarle, no?

  2. Scusante ma a Scuola non si studia il periodo fascista?
    Non mi sembra che gli insegnanti vengono accusati!
    Avete trovato delle cose per far parlare di voi….
    Le elezioni sono vicine 2/3 in più li avete presi!

    • Nr 1: cosa c entra lo studio del fascismo a scuola ? qui al limite si studiava la storia dell’afganistan….
      Nr 2: in Italia esistono leggi che puniscono l’apologia di fascismo. Infatti l’autore del libro e’ stato condannato a 1 mese e 450 euro di multa dal tribunale di milano per, appunto, apologia del fascismo avendo fatto il saluto romano durante la commemorazione di Sergio Ramelli.
      Nr 3: fare una serata presentando un libro che nulla c’entra con il territorio, la provincia, la regione e lo stato e nemmeno con l’europa attirando i giovani con la promessa di crediti da utilizzare per la maturità ….questo si che e’ comprare voti e forse, si, due o tre li avete presi.
      Nr 4: sarebbe bello che per una volta il sig sindaco spiegasse pubblicamente il senso della concessione del patrocinio ad una serata come questa.. Ma tutto tace dai palazzi
      …..e per la cronaca non sono del PD ne di OC.

        • Cosa non si fa per avere un po’ di visibilità, ma pensate che le persone non lo hanno capito?
          Non vi daranno mai i voti anche per colpa di questo vostro modo di agire.

  3. La lista civica di sinistra sta facendo tutto questo solo come spot elettorale visto le prossima elezioni di maggio ma cosa pensano che le persone di Ceriano dormono?
    La sinistra ormai in Italia è vicina all’estinzione colpa anche di questi comportamenti!
    Povera Italia!

  4. Si prende un’etichetta e la si applica a un’azione in modo da richiamare un gruppo di persone. Si prosegue osteggiando una conferenza invece di ascoltare. Si prosegue con altre azioni simili. Si criticano i libri e se ne osteggiando la pubblicazione invece di rispondere con altri libri. Si prosegue bruciando i libri che non sono delle nostre idee…..
    Voltaire diceva più o meno : sono contrario alle tue idee, ma darei la mia vita per consentirti di esprimerle.
    Non è con la violenza, anche se mascherata, che si combattono le idee, con queste azioni le si rafforzano

Comments are closed.