SARONNO – per i roburini non esiste precampionato senza il trofeo Memorial Mariotti. Ormai è tradizione che il torneo venga ospitato a Saronno, al Palaronchi, dove i padroni di casa sono riusciti ad alzare la coppa. La squadra di coach Massimo Bianchi ha battuto in finale la Pallacanestro Milano, dopo che nelle semifinali le due squadre avevano rispettivamente eliminato Opera e Lissone. Nell’atto conclusivo si è vista una buona Robur capace di prendere un minimo di vantaggio nella prima parte del match e portarlo sino alle battute finali. Si mettono in mostra in particolare Politi, con le classiche conclusioni vicino a canestro, e la coppia Gurioli/Clementoni, con il tiro da fuori pitturato. Nei minuti finali la PallMilano si fa sotto con Reali e Fusella, ma gli ospiti commettono qualche palla persa di troppo e devono cedere 65-62. Nella finalina per il terzo e quarto posto, Opera ha la meglio su Lissone che parte male nel terzo quarto e finisce per allontanarsi troppo per recuperare (64-58 il finale); due squadre giovanissime che in campionato daranno filo da torcere a molte.
Per Saronno, ancora assenti Mariani e Maiocco, playmaker (problema al ginocchio) e ala (problema al braccio) sono in dubbio anche per l’esordio in campionato. Si comincia sabato 29 settembre alle 21 al PalaRonchi con il derby con il Cistellum di Cislago.
Ezio Vaghi: “E’ stata una bella manifestazione in cui si è visto del buon basket e si sono viste quattro partite tirate e a loro modo divertenti. In finale ho intravisto parte dei miglioramenti che attendevamo, ora speriamo di essere al completo al più presto per tuffarci nella stagione nel miglior modo possibile”.

(alcune azioni salienti della finale)

(premiazioni delle squadre e dei giocatori che si sono distinti nel torneo)

25092018