CERIANO LAGHETTO – Dalle parole ai fatti: il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha garantito l’invio di più forze dell’ordine, sui treni della linea Saronno-Seregno e nei boschi delle Groane, invasi da spacciatori e tossicodipendenti. La campagna di sensibilizzazione, e le molteplici iniziative sul territorio – anche col violino e Striscia la notizia – del sindaco antispaccio di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo, e dei suoi collaboratori non sono cadute nel vuoto e dopo la visita del viceministro Nicola Molteni alla stazione di Ceriano Groane di Trenord, Salvini ha garantito appoggio e disponibilità ad inviare uomini e mezzi.

E’ proprio Cattaneo a fare il punto: “Dopo la visita del sottosegretario agli Interni Nicola Molteni, da Milano arrivano le significative parole del ministro Salvini, in occasione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in cui, non solo ha citato come obiettivo da “bonificare” il Parco delle Groane, ma ha anche assicurato l’invio di “pattuglioni” sui treni delle linee ferroviarie lombarde più a rischio. Ora mi auguro che anche la prefettura di Monza ripristini immediatamente i presidi fissi nelle stazioni delle Groane che buoni frutti avevano dato la scorsa settimana. In alternativa, alla riunione fissata per giovedì a Monza per discutere di sicurezza nel Parco Groane, anziché partecipare solo, mi farò accompagnare da chi ha paura di prendere un treno, da chi ha paura di correre in pista ciclabile, da chi ha paura che la propria figlia venga stuprata (con riferimento a quanto accaduto nei giorni scorsi alla stazione di Saronno sud) o il proprio figlio rapinato… e non saranno pochi”.

(foto: il sindaco Cattaneo col viceministro Molteni ed i volontari alla stazione di Ceriano Groane)

04102018

4 COMMENTI

  1. Bravo Salvini! Passare dalle parole ai fatti è fondamentale. Dobbiamo ritrovare la nostra sicurezza. IN OGNI MODO

  2. Se fosse vero è giusto festeggiare. Aspettiamo per vedere nel concreto se tutte queste promesse saranno mantenute e realizzate.

  3. Sarebbe ora di mettere un po’ di regole
    e sicurezza in Italia non solo sui treni ma anche sulle strade,come per esempio via piave a Saronno che sempra una pista di formula uno e per attraversare e come giocare alla lotteria
    Mi chiedo come mai le autorità non provvedano a renderla più sicura tramite dei dossi artificiali oppure con dei semafori per attraversamento pedonale?

Comments are closed.