SARONNO – Sono state 2269 le persone identificate, di queste 834 gli stranieri di cui 15 irregolari; 72 sono invece i minori, di cui 15 gli stranieri. 53 le contravvenzioni elevate, due gli arresti, 78 denunce in stato di libertà, 549 il numero delle pattuglie in stazione, 326 i treni scortati. Questi i risultati dei controlli della polizia ferroviaria in Lombardia, durante la scorsa settimana.

E’ marocchino, il 37 enne arrestato alla stazione di “Milano Centrale”. La pattuglia Polfer ha notato la presenza dello straniero tra bagagli di non sua proprietà. Con fare sospetto l’uomo, si è soffermato vicino ad una donna che, per acquistare il biglietto, ha lasciato la sua borsa sul sedile. Ghiotta è stata l’occasione per lui. Ha infilato le mani nella borsa della malcapitata ed ha estratto il cellulare. Gli agenti della Polfer hanno visto tutto e, dopo una breve fuga, è stato raggiunto dalla pattuglia e arrestato; il cellulare è stato restituito alla donna ancora ignara del furto subito.

09102018

1 COMMENTO

  1. “Raffica di controlli” pare proprio il classico titolone a cui la redazione di questo giornale ha abituato i lettori, sempre e solo con lo scopo farci un click sopra e riempire una pagina.
    Ad esempio, se in una settimana, in tutta la lombardia sono state impiegate 549 pattuglie (quindi formate da almeno due agenti) e hanno effettuato l’identificazione di 2269 individui, l’algebra imparata alle scuole elementari confortata dall’utilizzo della calcolatrice, rende che sono stati fatti 4,15 controlli a settimana per ciascuna pattuglia, quindi siamo vicini alla soglia media di un controllo al giorno per agente nell’arco delle canoniche 6/8 ore lavorative. E questo indice di incidenza potrebbe mai giustificare il titolo dell’articolo “Raffica di controlli”?! Era forse il caso, dando anche tutte le altre cifre degli interventi effettuati, scrivere un titolo meno roboante e più consono ad una attività “ordinaria” svolta dagli agenti della Polfer, ai quali va comunque il mio plauso e ringraziamento per l’attività svolta.

Comments are closed.