Home Groane All’assessore Dalò le deleghe di Fabio Zamin, scomparso a fine settembre

All’assessore Dalò le deleghe di Fabio Zamin, scomparso a fine settembre

91
0

LIMBIATE – E’ l‘assessore ai Servizi Educativi e Biblioteche, Agata Dalò, ad assumere anche le deleghe alle Politiche sociali e Famiglia che erano in capo a Fabio Zamin, scomparso il 23 settembre scorso a soli 54 anni.

Il sindaco Antonio Romeo non ha voluto far passare troppo tempo per la sostituzione di Zamin, in considerazione dell’importanza e della delicatezza delle deleghe che l’assessore gestiva, e non ha nemmeno voluto attuare rimpasti eccessivi o chiamare in giunta un nuovo componente: la decisione è stata quella di affidare l’incarico all’assessore Dalò, che già si occupa di scuola, e che era, senza dubbio, l’assessore “più vicina” a Fabio Zamin. “Mi rendo conto che sarà un impegno piuttosto gravoso – commenta l’assessore Dalò – Ma mi fa piacere che il sindaco mi abbia dato fiducia e credo che, in questo modo, potrò portare avanti alcuni progetti di Fabio: glielo devo”.

Se non c’è stato rimpasto per la giunta, un mini-rimpasto è stato, invece, necessario al sindaco Romeo sul fronte degli incarichi dirigenziali, considerato il trasferimento a Milano della dirigente del Settore Servizi al Cittadino e Polizia locale, Micaela Curcio. In attesa di nuove disposizioni, che potrebbero prevedere anche l’arrivo di una nuova figura di vertice, la macrostruttura del comune ha visto l’assegnazione dei Contratti al segretario comunale Vincenzo Marchianò, mentre al dirigente del Settore Personale e Finanze Giuseppe Cogliati sono stati affidati lo Staff del sindaco, la Comunicazione, la Cultura, le Pari Opportunità, lo Sport, le Politiche giovanili, i Demografici, il Polifunzionale, la Farmacia e la Polizia locale. Infine, il dirigente dei Servizi sociali Pietro Ficarra si occuperà anche dei Servizi educativi, di Nidi e della Biblioteca.

12102018