SARONNO – Neppure i vestiti destinati ai bisognosi si salvano dai ladri: la disavventura l’ha partita una famiglia saronnese di via Bainsizza, che di buon grado aveva deciso di sostenere un’iniziativa di raccolta porta a porta di abiti usati, di quelle che periodicamente vengono proposte da associazioni onlus locali e non.

In questo caso, nel fine settimana, avevano passato al setaccio gli armadi di casa e riepito un sacco di vestito usati ma in buone condizioni, e la sera tardi l’avevano lasciato fuori dalla porta del cancello, perchè la mattina seguente ci sarebbe stata la raccolta. E invece qualcuno, la notte stessa, l’ha rubato. Spiacevole epilogo per evitare il quale è possibile rivolgersi al servizi di raccolta della Caritas, i cui volontari fanno base nelle strutture parrocchiali di via Roma mentre i cassonetti che erano stati collocati in vari quartieri cittadini da gruppi e sodalizi con finalità spesso poco chiare, sono stati nei mesi scorsi rimossi dalla polizia locale.

(foto archivio)

17102018