SARONNO / VENEGONO SUPERIORE – I carabinieri della Compagnia di Saronno, nel pomeriggio di ieri, hanno arrestato e trasferito nel carcere di Varese un egiziano 36enne, regolare in Italia ma senza fissa dimora, destinatario di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Brindisi. L’uomo è stato rintracciato dai carabinieri durante un controllo eseguito presso un bed & breakfast di Venegono Superiore, il cui titolare era realmente ignaro di tutto, nella quale struttura tra i clienti è risultato ospite appunto l’egiziano. I militari questa volta non gli hanno dato scampo, impedendo ogni possibilità di fuga prima di eseguire l’ispezione dei luoghi. Probabilmente, come si evinceva dalla documentazione di cui lo stesso era in possesso, il 36enne girovagava ormai da giorni tra il varesotto e il comasco.

Espletati gli accertamenti di rito per verificarne l’identità e la corrispondenza del provvedimento, lo straniero è stato dichiarato in arresto e accompagnato nell carcere di Varese. Il ricercato avrebbe dovuto scontare presso il Comune di Cisternino (Brindisi) la misura cautelare dell’obbligo di dimora emessa dal Tribunale di Brindisi, alla quale in realtà si è sin da subito sottratto. Per questo motivo l’autorità giudiziaria aveva aggravato il provvedimento, emettendo l’ordine di tradurre in carcere l’indagato ovunque egli fosse stato rintracciato.

18102018