Calcio Fbc Saronno, si è dimesso l’allenatore Francioso

882
12

LUCERNATE DI RHO – L’allenatore del Fbc Saronno, Tony Francioso si è dimesso: lo ha annunciato lui stesso dopo la sconfitta a Lucernate, contro la Rhodense. “Questa squadra sono stato io a costruirla, e poi quando mi è stato chiesto dalla società, l’ho anche diretta – ha ricordato Francioso – credo quindi sia giusto così, fare un passo indietro”. Da martedì inizierà la ricerca del nuovo allenatore, mentre Francioso resta a disposizione del club, era arrivato quest’estate per ricoprire il ruolo di direttore sportivo, e tutto fa pensare che il patron Antonio Surace, che non ha mai nascosto la sua stima ed anche amicizia per Francioso, lo riconfermi adesso in tale incarico.

Sono amareggiato per come stanno andando le cose, in settimana abbiamo come sempre lavorato molto bene e quindi non mi spiego quel che ci succede. Per me è una grande tristezza vedere una città, i tifosi che ci stanno così vicini e non riuscire a ripagarli coi risultati. Gli episodi non ci sono stati favorevoli ma – rimarca Francioso – davvero non ce ne va bene una. Sono il maggiore responsabile di questa squadra, il mercato l’ho fatto io e per me è una sconfitta molto amara, ci sto male perchè ci tengo!”

Prosegue Francioso: “E’ giusto che ora dia spazio ad un altro allenatore, per me è un fallimento ma è giusto così, nel calcio i risultati contano. Volevo già darle la scorsa settimana poi c’è stato un ripensamento assieme alla società, ora è inevitabile, dopo 5 sconfitte. Prendiamo ispirazione dall’Universal Solaro che dopo un cambio in panchina è risorto contro il Cob 91″.
Alessio Ronchi

21102018

12 COMMENTI

  1. Pensava di essere in una squadretta quando è arrivato questa estate, e ora invece si è reso conto che Saronno è Saronno

  2. Tra i tanti problemi quelli di giocare senza una punta di ruolo e di “peso” porta a non tenere su le palle,quindi spezzare la squadra è trovarla spesso sbilanciata (peggior squadra per gol subiti del girone) oltre a far fatica a segnare (oggi eccezione,tra l’altro uno era da annullare) sveglia!!!!

  3. Quando lavoravo, i responsabili insistevano a dirci che noi venditori “dovevamo” vendere di piu’.
    Rispondevamo che mancava “innovazione”,” capacita” ” ,”organizzazione”.
    Se i risultati non venivano era perché ci mancavano i mezzi…. ora tutto cio’ vi ricorda qualcosa ? .

  4. Purtroppo per poter vendere ci devono essere anche degli acquirenti e non e facile trovarli in queste situazioni. Dovrebbero essere tutti consapevoli che si sta parlando di calcio ,passione e divertimento ma qui si vede di tutto al di fuori che questo. Per poter costruire delle basi solide ci vogliono alle spalle persone solide , quello che è emerso fino ad ora è solo una gran confusione a livello societario, purtroppo sono stati messi ai vertici persone non all’altezza del ruolo.

Comments are closed.