Home Groane La Gabanelli a La7 parla dell’aumento della tassa rifiuti a Lazzate

La Gabanelli a La7 parla dell’aumento della tassa rifiuti a Lazzate

1090
5

LAZZATE – Al TgLa7 si parla di Lazzate e dell’aumento della tassa dei rifiuti del 25%. Lo fa Milena Gabanelli, nella sua rubrica di approfondimento. Argomento della settimana i rifiuti del sud smaltiti al nord, con aumento dei costi locali per la gestione della raccolta differenziata, dello stoccaggio e della lavorazione del prodotto e dell’eliminazione dello stesso. L’amministrazione comunale di Lazzate però ribadisce che l’aumento non è delle proporzioni indicate. Duro il commento di Andrea Monti, assessore di Lazzate: «La Gabanelli ha detto al TgLa7 che a Lazzate la tassa rifiuti è aumentata del 25%! È falso, una fake news bella e buona. Stranisce come questa guru delle inchieste, pluripremiata, pluriosannata, abbia presa per buona una cantonata propagata dai sindacati. Ciò qualifica la qualità delle sue inchieste: spazzatura, appunto. I sindacati sono addirittura arrivati ad esporre cartelli falsi e abusivi su questa questione. Lo ribadiamo ancora una volta: la tassa dei rifiuti non è aumentata del 25% ma di una quota più bassa e legata semplicemente all’obbligo di legge di dover coprire l’intero servizio con il gettito da parte dei cittadini. Il nostro ufficio Tributi è sempre aperto per qualsiasi chiarimento».

03112018

5 COMMENTI

  1. Ma spiegare bene di quanto é stato l’aumento facendo magari qualche esempio….. tutti in comune, anche quelli che l’hanno visto in televisione?

  2. La reazione istintiva dell’assessore lazzatese lascia intravedere che l’inchiesta giornalistica ha comunque del fondamento e che l’aumento inevitabilmente c’è stato, sebbene sia stato motivato dalla copertura totale del servizio. Ogni occasione viene opportunamente utilizzata dagli attori e questo crea solo confusione se non si è chiari per farsi capire.

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.