MILANO – Approvata dal Pirellone una mozione su infrastrutture strategiche e treni ad alta velocità. Nel corso della discussione è intervenuto il vice presidente della Commissione territorio e infrastrutture del Consiglio regionale, Andrea Monti (Lega), che ha posto l’accento sull’importanza di Pedemontana. “Abbiamo votato positivamente a questa mozione – spiega Andrea Monti – perché da sempre siamo convinti della strategicità e dell’importanza per i lombardi di certe opere, Alta velocità e Pedemontana in primis. La Tav è un’infrastruttura che interessa molto la Lombardia, i nostri imprenditori e i cittadini, esattamente come ha sostenuto a più riprese anche il governatore Attilio Fontana”.

“Registriamo favorevolmente l’accoglimento di un emendamento che ha inserito anche Pedemontana nel testo della mozione, opera che riteniamo essere tutt’altro che secondaria per lo sviluppo della viabilità lombarda. Spiace constatare come il Movimento 5 Stelle abbia voluto perdere un’ottima occasione per rivedere certe prese di posizione ideologiche e lesive nei confronti delle grandi opere necessarie alla nostra Regione. La contrarietà alla Pedemontana, chiaramente affermata dal consigliere Fumagalli, non tiene minimamente conto di come gli spostamenti sull’asse est-ovest vadano necessariamente decongestionati. Allo stato attuale infatti, i collegamenti fra la Brianza e Milano avvengono su strade piene e sature, dove nelle ore di punta si viaggia a passo d’uomo, con effetti gravi anche dal punto di vista dell’inquinamento e i gas di scarico che entrano nelle case di coloro che sono così fortunati da vivere in prossimità di certe tratte. Pedemontana in questo senso resta l’unica opzione praticabile e sensata. Sono convinto – conclude il lazzatese Monti – che anche il Movimento 5 Stelle, come accaduto per la Tap, anche per quanto riguarda Tav e Pedemontana presto cambieranno idea, aggiungendo magari una sesta stella, quella della ragionevolezza. Questo perché quando si governa occorre prendere atto di quali siano le reali esigenze del territorio”.

07112018

11 COMMENTI

    • Immagino invece che per lei l’autostrada che attraversa la liguria o quella in val d’Aosta i soldi siano spesi bene…ormai per l’italico medio sia più giusto spendere i soldi per le vacanze che per spostarsi per lavoro….
      Come siamo caduti in basso!

      • Ma tu hai mai preso l’autostrada Torino/Aosta/Traforo Monte Bianco in un qualsiasi giorno lavorativo? Purtroppo e’ a solo due corsie!!!

      • Mi spiace, ma ha proprio sbagliato grossolanamente: l’autostrada in Liguria segue il percorso della via Aurelia, mentre quella della Valle d’Aosta segue il percorso della via delle Gallie, due strade consolari progettate dagli antichi romani, servivano gia’ due millenni fa. La pedemontana è sempre vuota. Comparata alla A8/A9 o al tratto urbano della A4 è una minuscola autostrada costata uno sproposito. E costerà ancora negli anni.

        • Si ma costano molto più di pedemontana ma nessuno dice nulla perché ormai l’italiano medio ha in mente il weekend è non la settimana lavorativa!

        • Si parla di pedaggi le due autostrade sono carissime, ma nessuno dice nulla.
          Se pedemontana viene terminata sarà l’autostrada più utile del nostro territorio da varese direttamente a bergamo e soprattutto grazie alla tangenziale esterna subito sotto a melegnano…però va terminata!

  1. Che vergogna! Quelli che difendevano le tradizioni locali…l’ambiente contro il cemento… poi alla prova dei fatti… tav , pedemontana maroniana… difendere un’opera inutile che ci è costata fior di milioni di euro e costerà anche in futuro….
    Continuate a votarli complimenti!

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.