SARONNO – Da Saronno e Bari, la prospettiva è di essere rimpatriato: tunisino di 22 anni, trovato l’altro giorno dalla polizia locale nei pressi dello scalo ferroviario centrale saronnese di Trenord e consegnato alla polizia di Stato della questura di Varese per tutti gli accertamenti del caso. Appurato che si trova da clanestino in Italia è stato quindi scortato all’aeroporto di Malpensa, imbarcato sul primo volo in partenza per il capoluogo pugliese dove è stato trasferito al Cio, il Centro di identificazione, in vista dell’espulsione dall’Italia.

Si tratta di uno dei due nordafricani coinvolti nel movimentato episodio avvenuto a metà ottobre nel retrostazione dove ad un controllo di documenti gli stranieri avevano spintonato i vigili urbani ed un agente era caduto e si era rotto l’omero. Nell’occasione era stato denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria. Ma non se n’era andato da Saronno, dove si trovava senza fissa dimora ed occupazione. Era anche privo di permesso di soggiorno.

(foto archivio)

09112018

3 COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.