SARONNO – Una Pallavolo Saronno che non è prima, anzi che veleggia nelle zone pericolanti della classifica della serie B maschile di volley. Che novità è questa, si chiedono gli sportivi saronnesi, abituati decisamente bene, nelle ultima stagione che hanno sempre visto i saronnesi come assoluti protagonisti. Ma l’allenatore Gigi Leidi assicura: “Non c’è da stupirsi, e certe difficoltà erano logiche e preventivate. La scelta è stata quella di un deciso ringiovanimento della rosa, puntando su ragazzi di qualità ai quali però manca ancora l’esperienza. Abbiamo avviato un percorso nuovo, ponendoci un traguardo di “maturazione” nell’arco dei tre anni”.

Prosegue Leidi: “Le capacità ci sono, manca ancora l’intensità nel corso dell’intera gara e la relativa concentrazione. Arriveranno di sicuro perchè quel che si è visto sinora, seppur a sprazzi, conferma che abbiamo visto in questi ragazzi. In certi momenti sono in grado di battere anche i migliori, poi magari si perdono in un bicchier d’acqua. Ci vuole un po’ di pazienza”. Saronno viene dalla sconfitta casalinga contro l’esperto Sant’Anna.Classifica: Alba 15 punti, Ciriè 11, Parella e Sant’Anna 10, Rossella Caronno 8, Garlasco e Novi 7, Busseto, Savigliano, Parma e Romagnano 6, Pallavolo Saronno e Cus Genova 5, Pro Patria 0.

14112018