SARONNO – Una comunicazione all’ingresso della scuola ma soprattutto la presenza della dirigente scolastica Anna Maria Rossato con i tecnici comunale per informare le famiglie e rispondere alle domande di tutti i genitori. Così la scuola Gianni Rodari di via Toti ha affrontato stamattina la chiusura dei rubinetti.

“Dal Comune hanno fornito subito il necessario – spiega la responsabile dell’istituto comprensivo Ignoto Militi – e abbiamo parlato coi genitori. Domani la scuola è chiusa e visto che sono state realizzate nuove analisi speriamo di fornire risposte già lunedì mattina”.

Su tutti i lavandini sono stati affissi cartelli che avvisano che l’acqua non è potabile e i rubinetti sono stati bloccati con nastro bianco e rosso. In prima linea anche il comitato genitori che ha rilanciato tra i rappresentanti di classi le prime informazioni.
Stamattina in Municipio incontri tecnici per affrontare la situazione in attesa del riscontro delle analisi che forniranno maggiori risposte sulla presenza di un batteri colifomi nei rilievi effettuati dall’Ats nella giornata di martedì.

Diverse le chiamate arrivate in Municipio e alla Saronno Servizi per chiedere assicurazioni sulla potabilità e la sicurezza dell’acqua del quartiere.

16112018