COGLIATE – L’allarme sulla presenza in paese dei “truffatori porta a porta” lo aveva lanciato nei giorni scorsi direttamente il sindaco, Andrea Basilico; e nella mattinata dell’altro giorno sono entrati in azione falsi tecnici dell’Enel e dell’acquedotto. Per fortuna gli anziani che avevano deciso di prendere di mira non ci sono cascati, evidentemente l’opera di sensibilizzazione lanciata proprio dal primo cittadino non è caduta nel vuoto.

Ma entriamo nel merito dell’accaduto. Innanzitutto gli sconosciuti, due ragazzi, si sono presentati all’uscio di casa di una pensionata di 83 anni dicendo di essere stati mandati dall‘Enel. Ma la donna si è categoricamente rifiutata di aprire la porta e nel timore dell’arrivo delle forze dell’ordine i due se ne sono andati, a mani vuote. Stesso copione poco dopo quando un anziano di 79 anni si è trovato alle prese con due sconosciuti che chiedevano di entrare in quanto inviati dall’azienda della rete idrica ma pure in questo caso non sono stati fatti accedere all’alloggio.

24112018